Martedì, 28 Settembre 2021
Sport

La Triestina esce sconfitta dal Rocco: pesante 3-1 subito da una quadrata Sacilese

17.07 - I ragazzi di Lotti pagano gli ovvi ritardi nella preparazione al cospetto di una squadra ospite decisamente più forte, che ben si era comportata anche nello scorso campionato

Tifose e tifosi dell’Unione Sportiva Triestina 2012, ben ritrovati dallo stadio Nereo Rocco per le partite casalinghe dell’Unione per questa stagione 2014-2015 del Campionato Nazionale di serie “D” – girone “C”. Dopo il buon punto conquistato a Mezzocorona dalla squadra allenata da Lotti, scende al Rocco la Sacilese. La squadra, dopo la burrascose vicissitudini societarie è quasi totalmente rinnovata in ogni settore: fa eccezione la presenza di Luca Piscopo, nuovo capitano dei rossoalabardati. Presenti al Rocco circa un migliaio di spettatori con una rappresentazioni di tifosi provenienti da Sacile. ll campo di gioco riporta ancora i segni lasciati dal palco montato per il concerto di Ligabue dello scorso 6 settembre.

PRIMO TEMPO  
8°: scambi vivaci a centrocampo ma nessuna occasione di rilievo da entrambe le parti.
19°: prima grossa occasione per gli ospiti su calcio di punizione dal vertice sinistro dell’area alabardata: palla in mezzo e botta a colpo sicuro di un attaccante ospite che viene parata da Di Piero. La respinta viene recuperata dall’attacco della Sacilese: il tiro colpisce la traversa.
25°: la Curva Furlan espone uno striscione di saluto per l’indimenticato Presidente Amilcare Berti, recentemente scomparso. Applausi da parte di tutto lo stadio.
26°: punizione battuta in area ospite da Proia, deviazione di testa sul fondo.
30°: altra occasione per la Sacilese con un giocatore che, da solo davanti a Di Piero, manda incredibilmente sopra la traversa. Gli alabardati si erano fermati per una presunta posizione di fuorigioco.
36: ammonito Luca Piscopo per gioco scorretto.
38: tiro da fuori per la Sacilese con Beccaro, palla sul fondo.
39°: ancora Sacilese con Grion: il tiro dal limite dell’area è bloccato a terra da Di Piero.
41° da un calcio di punizione dal limite arriva il gol del vantaggio per la Sacilese con Grion che, con un preciso tiro, batte Di Piero.
47° dopo due minuti di recupero l’arbitro Colinucci di Cesena sancisce la fine del primo tempo.

SECONDO TEMPO
1° La Triestina fa entrare  Pontrelli e Giacani al posto di Manzo e Amadio.
2°: subito pericolosa la  Sacilese con tiro ribattuto in area dalla difesa alabardata.
5°: ammonito per proteste il giocatore ospite Boscolo.
7°: Raddoppio della Sacilese con Beccaro, che devia di piatto in rete un cross proveniente dalla sinistra. Proteste dei ragazzi alabardati per un probabile fallo commesso dagli ospiti, che di fatto ha avviato l’azione che ha portato alla realizzazione della rete ospite.
9°: prima occasione della partita per l’Unione grazie ad un tiro dal limite di Giacani, che Favaro devia in calcio d’angolo. Nessuno sviluppo dal corner.
15°: Per la Sacilese entra Pederiva al posto di Craviari.
20°: Sacilese ancora pericolosa in contropiede con Beccaro, il cui tiro sfiora la traversa.
22°: terza rete della Sacilese con Baggio che infila Di Piero con un preciso rasoterra; difesa alabardata non reattiva.
23°: La Triestina sostituisce Bez con Fabbri.
30°: Buona iniziativa degli alabardati, conclusa con un tiro di Fabbri che il portiere ospite respinge.
32°: La Sacilese sostituisce Boscolo con Cima.
33°: Ammonito Giacani per gioco scorretto.
41°: Sacilese pericolosa in contropiede, la difesa alabardata riesce a metterci una pezza.
45°: rigore per la Trestina per atterramento di Giacani. Il tiro dal dischetto di Bez viene respinto dal portiere ma lo stesso Bez è lesto a ribadire in rete.
45° due minuti di recupero.
47° l’arbitro fischia la fine dell’incontro.

I giovani giocatori alabardati hanno affrontato gli ospiti con volontà, tanto da meritare gli applausi di incoraggiamento tributati dal tifosi triestini. Purtroppo il calendario ci ha riservato la partita contro la Sacilese, squadra attrezzata per il salto di categoria o per lo meno per disputare i play.off promozione. La Triestina ha tenuto discretamente il campo nel primo tempo subendo il vantaggio su calcio da fermo (peraltro come capitava anche lo scorso campionato). Nel secondo tempo gli alabardati sono vistosamente calati alla distanza, subendo due reti e rischiando di capitolare in altre due o tre occasioni. La squadra triestina ha avuto solamente due opportunità per segnare, con tiri entrambi respinti dal portiere ospite. La rete della bandiera è stata realizzata nel finale da Bez, sugli sviluppi di un calcio di rigore tirato non impeccabilmente, parato da Favaro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Triestina esce sconfitta dal Rocco: pesante 3-1 subito da una quadrata Sacilese

TriestePrima è in caricamento