Sport

La Triestina si impone sul Mori Santo Stefano: 2-1 il risultato finale al "Rocco"

17.10 - Sofferta vittoria al termine di una partita non entusiasmante: tre punti fondamentali visti i risultati delle dirette concorrenti ai play-out.

La Triestina vince soffrendo nel finale contro un non trascendentale Mori Santo Stefano sceso a Trieste senza pressioni psicologiche in quanto già retrocesso matematicamente in Eccellenza. Succede tutto nel primo tempo: ospiti in vantaggio al 29° con Tisi su calcio di rigore (generoso) per atterramento dello stesso 10 ospite. Pareggio di Bedin al 38° e nel finale di tempo (44°) alabardati in vantaggio grazie ad un'autorete. Nel secondo tempo i ragazzi di Gagliardi non sono riusciti a realizzare la rete della sicurezza e, come succede troppo spesso di questi tempi, hanno subito la pressione della formazione trentina, vicina al pari al 37° (palo di Demichei). Grazie alla sconfitta del Kras in casa della capolista ed ai pareggi di Giorgione e Dro la squadra alabardata recupera una posizione in classifica a discapito dei carsolini. Triestina nuovamente in casa domenica prossima contro il Fontanafredda.   

PRIMO TEMPO

6°: la squadra rossoalabardata cerca di creare gioco ma lo fa con poca convinzione: nessun pericolo per la porta trentina. Due minuti dopo Piscopo, ben trovato in area da Proia, tira alto da buona posizione. Al 10° il cross dalla sinistra di Arvia è corretto di testa da Bedin ma la palla si impenna ed è preda del portiere. Un minuto dopo è Manzo a sparare alto una corta respinta dell’estremo difensore ospite. Al 15°: prima opportunità per il Mori Santo Stefano su punizione da posizione interessante, mal sfruttata. 19°: calcio d’angolo per gli ospiti, scambio corto con Tisi, il cui tiro a giro esce abbondantenente alla destra di Di Piero. Al 29° calcio di rigore decretato per atterramento di Tisi: s’incarica lo stesso Tisi che insacca con un preciso tiro alla destra di Di Piero. Al 38° pareggio della Triestina con Bedin, bravo a girare di testa un cross di Arvia. Al 40° ammonizione per Calliari: brutta entrata su Proia. Al 44° Triestina in vantaggio su autorete: una deviazione di Arvia carambola su uno stinco di un giocatore trentino e si infila in rete. Nessun minuto di recupero, l’arbitro fischia la fine del primo tempo e manda le squadre a riposo.

SECONDO TEMPO

All’8° minuto il Mori sostituisce Castellotti con Libera. All’11° arriva il tiro di prima intenzione dal limite operato da Manzo: palla alta sopra la traversa. Al 14° azione in contropiede dell’Unione con il servizio di Ventura per Rocco che si invola in area ma, da posizione defilata, tira sul portiere in  uscita. Il Mori sostituisce Tranquillini con Eisenstecken. Al 20° ammonito Ventura per perdita di tempo su una rimessa laterale. Un minuto dopo calcio di punizione battuto da Tisi, respinto di pugno da Di Piero. Al 23° la Triestina sostituisce Gusella con Aquilani. 27°: animi accesi a metà campo; al termine ammoniti Proia e Sceffer. 29°: il Mori sostituisce Dal Fiume con Manica. 35°: ammonito Manzo per gioco scorretto. Alcune decisioni dubbie del signor Ceccon fanno indispettire il pubblico del “Rocco”. Al 37° Mori Santo Stefano vicino al pari con un diagonale di Demichei che colpisce il palo alla sinistra di Di Piero; fortunatamente la difesa alabardata riesce a respingere. Al 42° la Triestina sostituisce Manzo con Giordano. 45°: quattro minuti di recupero. 46°: calcio di punizione per l’Unione da posizione interessante: il tiro di Proia è alto sopra la traversa. Al 49° l’arbitro fischia la fine dell’incontro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Triestina si impone sul Mori Santo Stefano: 2-1 il risultato finale al "Rocco"
TriestePrima è in caricamento