Giovedì, 16 Settembre 2021
Sport

La Triestina vince a Legnago: domenica 24 maggio sfida play-out decisiva a Dro

L'ultima giornata di campionato si apre con l'esonero last-minute, maturato in mattinata, di mister Gagliardi, che viene rimpiazzato sulla panchina alabardata da Stefano Lotti.Appuntamento in Trentino il 24 maggio per i 90 minuti più lunghi della stagione

Credit Triestina Calcio

L’ultima giornata di campionato si apre con l’esonero last-minute, maturato in mattinata, di mister Gagliardi, che viene rimpiazzato sulla panchina alabardata da Stefano Lotti. Il tecnico sceglie Zucca tra i pali al posto dell’infortunato Di Piero. Davanti all’estremo difensore alabardato Giannetti e Fiore compongono la coppia centrale con Ventura e Crosato sugli esterni. Spadari comanda le operazioni di centrocampo tra Bedin e Arvia, mentre il tridente è composto da Rocco, Milicevic e Gusella.

Parte bene l’Unione che colpisce una traversa nelle fasi iniziali di gara con Rocco, ma il direttore di gara ravvisa un tocco di mano dell’attaccante monfalconese che viene pure ammonito. Una punizione di seconda calciata dallo stesso Rocco impegna Cybulko alla parata a terra dopo circa 7 minuti di gioco. Risponde il Legnago: la grande occasione capita sui piedi di Rivi che, dall’altezza del dischetto, calcia addosso a Zucca. Al 13’ Rocco spezza l’equilibrio sfruttando uno svarione generale della retroguardia veneta. La linea difensiva biancoblu tenta di mettere in fuorigioco la punta alabardata, ma sale in maniera scoordinata permettendo a Fiore di servire l’indisturbato attaccante giuliano, che non perdona infilando Cybulko. Al 19’ Bedin, in mezzo all’area biancoazzurra, manca il colpo del ko deviando oltre la linea di fondo il bel cross di Proia. Il Legnago, dopo l’inizio titubante, prende le misure all’Unione, ma non mette in crisi Zucca che libera l’area dai traversoni taglienti degli avanti veronesi.

La ripresa inizia a ritmi bassi complice il gran caldo e il primo tiro in porta arriva dopo sette minuti ed è opera del sempre attivo attaccante legnaghese Rivi. Un attimo dopo Dupi cilecca clamorosamente una palla in mezzo all’area di rigore alabardata permettendo a Fiore il recupero disperato. La formazione di casa insiste con un colpo di testa del brasiliano Bernardes fuori bersaglio. Il forcing veneto trova sbocco nella rete del carioca Bernardes che si incunea dal lato destro deviando in rete il cross di Falchetto. Il gol getta per alcuni minuti la Triestina nell’inferno della retrocessione diretta. Al 22’ Valente scaglia un mancino basso che Zucca devia in calcio d’angolo. Subito dopo, però, Rocco colpisce in contropiede sbarazzandosi di Cybulko dopo una lunga galoppata restituendo all’Unione la possibilità di giocarsi il play-out salvezza. Adriano potrebbe impattare il risultato, ma manca la deviazione vincente sul cross di Viteritti, finito alto di un soffio. Il finale di gara non riserva particolari sussulti e la vittoria esterna iscrive di diritto la Triestina ai play-out contro il Dro.

Appuntamento in Trentino il 24 maggio per i 90 minuti più lunghi della stagione.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Triestina vince a Legnago: domenica 24 maggio sfida play-out decisiva a Dro

TriestePrima è in caricamento