La Virtus Bologna espugna l'Allianz Dome superando Trieste 89-85 dopo un tempo supplementare

22.30 - ancora una volta è mancata la lucidità necessaria a chiudere la partita con una vittoria

COMMENTO E SALA STAMPA

Per la nona giornata del campionato di pallacanestro LBA 2019/20 si è disputata all’Allianz Dome l’incontro tra la Pallacanestro Trieste e la Virtus Segafredo Bologna, attuale leader indiscussa della stagione e con una disponibilità economica importante, tanto da poter disporre di Milos Teodosic - uno dei migliori giocatori in Europa. Per contro la Pallacanestro ha dovuto fare a meno di un giocatore importante, proprio nel ruolo di Teodosic: non è stato della partita Juan Fernandez, costretto a dare forfait a causa di uno stiramento muscolare. In un Allianz Dome gremito da 5587 spettatori, compresa una settantina di tifosi felsinei, la Pallacanestro Trieste ha sfiorato l’impresa, uscendo sconfitta 89-85 dopo un tempo supplementare. Primi due quarti quasi perfetti per i biancorossi che hanno difeso bene, trovando i punti dalla distanza con Elmore e Cavaliero ed un vantaggio importante (+13) al riposo lungo. Nel terzo quarto Trieste dilapida tutto il tesoretto che aveva costituito nei primi due quarti a causa di un digiuno in attacco che dura più o meno cinque minuti. Trieste reagisce e rimane comunque avanti. Nell’ultimo quarto si lotta punto a punto e l’esperienza di Teodosic paga con i liberi segnati a 9 secondi alla fine. Il tiro di Cavaliero non entra e Bologna può giocarsela nel supplementare. Anche in questa occasione la gestione lucida di Teodosic ha ragione su quella giuliani, un canestro dalla media, una tripla e due liberi consegnano a Bologna una vittoria nata dalla maggior esperienza. In sala stampa Dalmasson afferma che «abbiamo perso le ultime tre partite perché negli ultimi minuti abbiamo avuto poca lucidità». Ha quindi proseguito: «L’assenza di Fernandez ha costretto Cavaliero a giocare in posizione di playmaker, ruolo che non è il suo. Ha disputato un primo tempo all’altezza ma poi è mancata la necessaria lucidità». L’allenatore ospite Djordjevic ha esordito parlando della partita affermando che la sua squadra ha giocato una prima parte di gara in modo insufficiente: sono state dieci le palle perse e solo sei nella seconda parte e nel supplementare. Trieste ha giocato con straordinaria energia e sono orgoglioso dei miei ragazzi che hanno giocato un buon finale di tempo e supplementare. Infine Elmore risponde così ai giornalisti presenti: «Abbiamo disputato un primo tempo spettacolare, confermando che possiamo giocarcela con tutti». Rispondendo ad una domanda sulla sua prestazione individuale di questa sera Elmore ha affermato che «questa è la prima dimostrazione di ciò che posso fare in questa squadra»

CRONACA

PRIMO TEMPO

La Pallacanestro Trieste parte con questo quintetto: Coronica, Peric, Jones, Mitchell ed Elmore; la Virtus Bologna risponde con Gaines, Markovic, Ricci, Cournooh e Gamble. Errori iniziali da ambo le parti, rompe il ghiaccio Peric in tap-in ma i felsinei rispondono con un parziale di 5-0, interrotto dalla palla rubata e depositata a canestro da Peric. Alley-oop di Elmore per Mitchell che vale il nuovo vantaggio biancorosso (6-8). Una buona difesa giuliana rende difficile la vita a quintetto ospite. Ancora errori al tiro da entrambi le parti: la tripla di Elmore muove il punteggio, con time out chiamato da Djordievic e Trieste avanti 14-12 a 2.27 alla prima sirena. Ancora Elmore dall’arco, che si ripete ancora da otto metri allo scadere del quarto, che si chiude con Trieste avanti 20-16.

Il secondo quarto inizia con il canestro più libero aggiuntivo di Hunter ma Elmore è in trance agonistica e mette la quarta bomba della serata. Anche Justice colpisce dall’arco mentre Elmore realizza dalla media: Djordjevic è costretto a chiamare time-out per frenare l’inerzia biancorossa (28-19 a 7.29). Dopo il minuto Teodosic riduce il divario con una tripla. Standing ovation per Elmore che riprende fiato lasciando il posto a Cavaliero. Parziale di 4-0 per Bologna ed è questa volta Dalmasson a chiamare minuto (33-31 a 3.27). Due triple di Cavaliero tengono a distanza le V nere. Dopo il canestro di Jones è reattivo anche Cooke che recupera un rimbalzo lungo e mette a segno il 43-34. Bravo Cavaliero a procurarsi tre tiri liberi (2 su 3 dalla lunetta) per il primo vantaggio in doppia cifra, vantaggio che Cavaliero rimpingua con un'altra perla dall’arco: squadre a riposo lungo sul 48-35.

SECONDO TEMPO

Punteggio bloccato per quasi tre minuti, con primi punti di Gaines. Trieste pasticcia in attacco e Bologna si riavvicina (48-41) sul time out chiamato da coach Dalmasson a 6.48. Trieste non trova la via del canestro e Bologna ricuce ancora (48-45) a 4.38. Pareggio ospite con la tripla di Gaines mentre Trieste muove il punteggio con i liberi di Peric. Dopo il vantaggio felsineo con la tripla di Gaines, i biancorossi rimettono la prua avanti con quattro punti consecutivi di Jones (56-53 a 1.39). Ossigeno puro per il canestro di Jones che purtroppo non realizza il libero aggiuntivo. Trieste rimedia parzialmente al blackout di inizio periodo chiudendo in vantaggio anche la terza frazione (60-55).

Tripla frontale pesante di Teodosic, lasciato libero di tirare e nuova parità con il canestro da sotto di Pajola. I biancorossi tornano in vantaggio con il canestro di Cooke su assist di Cavaliero. Dopo il canestro di Jones è Teodosic a trovare la bomba del nuovo vantaggio esterno. Tripla di Da Ros che infiamma l’Allianz Dome, con time-out chiamato dagli ospiti (69-65 a 5.18). Azione caparbia di Elmore che trova due punti importanti in entrata. Tabellino fermo per lungo tempo sul 71-65, mosso da Gamble con libero realizzato. Trieste sbaglia una rimessa metà campo e Gamble realizza due punti ed anche il libero aggiuntivo (71-69 a 1.19). Gamble mette dalla lunetta un solo libero e poi i biancorossi recuperano una palla importante: Cavaliero fa 1 su 32 ai liberi a 21.1 alla sirena finale. Dalle mani di Teodosic partono i liberi della parità (72-72) a 9.1. Il tiro di Cavaliero si spegne sul ferro e quindi la partita va all’overtime.

SUPPLEMENTARE

Bologna avanti grazie ai liberi di Gaines ma Jones mette una tripla; a Ricci risponde Elmore; ancora Elmore a replicare al canestro di Teodosic. Quinto fallo di Ricci e liberi per Peric con nuovo vantaggio giuliano; ancora Teodosic dalla media e, nell’azione successiva tripla frontale che vale l’81-85 a 27.8 alla fine del supplementare. Cavaliero mette a segno i liberi del -2 a 25.6. Teodosic realizza i liberi del +4 e poi Trieste gestisce malissimo l’ultimo possesso. La schiacciata finale di Mitchell serve solo a fissare il punteggio sull’89-85 per la Virtus Bologna che consolida il primo posto prima del turno di riposo. Miglior marcatore per Trieste è Elmore con 20 punti, seguito da Cavaliero con 16 e Jones con 15. Per gli ospiti 24 punti di Teodosic più cinque assist, 17 di Gamble e 16 di Hunter. Nel prossimo turno la Pallacanestro Trieste sarà impegnata a Cremona con la Vanoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Dito medio e "dentro no son proprio andà", pluripregiudicato di Muggia ai domicilari

  • Roma boccia l'abbattimento della Tripcovich, Dipiazza su tutte le furie: "Oggi me ne andrei dall'Italia"

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

Torna su
TriestePrima è in caricamento