Giovedì, 28 Ottobre 2021
Sport Muggia

L'Intervista a Samantha Cergol, Ala dell'Interclub Muggia (Basket a2)

Gli impegni di lavoro non l’hanno minimamente fermata: Samantha Cergol, ala della Petrol Lavori Muggia, a inizio stagione sembrava destinata a vestire solo saltuariamente la maglia numero 6. E invece la “rossa” rivierasca, nonostante le...

Gli impegni di lavoro non l'hanno minimamente fermata: Samantha Cergol, ala della Petrol Lavori Muggia, a inizio stagione sembrava destinata a vestire solo saltuariamente la maglia numero 6.

E invece la "rossa" rivierasca, nonostante le difficoltà logistiche, ha deciso di rimanere saldamente a bordo del veliero targato Interclub: una decisione che ha fatto la felicità di coach Matija Jogan e, soprattutto, di tutte le compagne di squadre che assieme a lei compongono una vera e propria famiglia, da molti anni a questa parte.

1) Samantha, innanzitutto riesci a farci una panoramica di come sei cestisticamente cresciuta?

Ho iniziato a giocare a minibasket all'età di 4 anni nell'Interclub Muggia, passando per tutte le categorie giovanili da ragazze, cadette, allieve, juniores fino ad arrivare in prima squadra. Ho incontrato tutte le squadre regionali, in alcuni casi anche nazionali nelle varie interzone e finali, ho vinto poi il Trofeo delle Regioni con il Friuli Venezia Giulia e ho disputato una finale nazionale a livello di club per il primo/secondo posto. Grazie a questo sono stata convocata in un paio di occasioni anche in Nazionale; ho fatto infine un' esperienza lontano da casa quattro anni fa a Senigallia, dove mi ero trovata molto bene e sono stata molto apprezzata dalla società come persona e giocatrice.

2) Allontanandoci per un attimo dal campo di basket, da un pò di tempo anche una nuova attività lavorativa col tuo "baby-parking": da cosa è derivata questa tua scelta? Premetto che mi sono sempre piaciuti i bambini e ho da sempre desiderato fare la maestra. Appena ritornata da Senigallia, vista la mancanza di posti ai nidi di Trieste, ho pensato con mia mamma di tamponare questa esigenza, aprendo un baby-parking per aiutare le famiglie: seppur lavorando tanto, sono molto contenta e soddisfatta di come stanno andando le cose.

3) Torniamo sul parquet, e parliamo del duo Cergol in famiglia: tua sorella Jessica è sulla breccia dell'onda nell'ultimo periodo, tra convocazione in Nazionale e premi vari. C'è mai stata una sorte di sana "competizione" tra voi due? Assolutamente no, anzi sono molto contenta per lei: sono convinta che tutto quello che sta ottenendo negli ultimi tempi, sia a livello di premi che di presenze in Nazionale, se lo stia meritando a pieno!

4) Infine, parliamo di Muggia e del buon campionato che state facendo: qual'è il vostro "segreto", ammesso che ce ne sia uno? Secondo te, c'è lo spazio per un posto nei play-off anche per voi? Non ci sono segreti, come si sa noi siamo in primis amiche e poi compagne di squadre e questo ci aiuta tantissimo in campo. Fino ad adesso il campionato sta andando benissimo e ampiamente oltre le nostre aspettative: secondo me bisogna giocare partita per partita, consapevoli delle nostre potenzialità. Se riusciremo ad agganciare i play-off sarà una ricompensa per tutte le nostre fatiche, nonchè una gran soddisfazione per una compagine neo-promossa come la nostra.

Intervista di Alessandro Asta

pag. 2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Intervista a Samantha Cergol, Ala dell'Interclub Muggia (Basket a2)

TriestePrima è in caricamento