menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Meritata vittoria dell'Unione Sportiva Triestina che al "Rocco" supera la capolista Padova per 1-0

17.45 - del rientrante Coletti la rete della vittoria rossoalabardata

La 34ª giornata del campionato di calcio di Serie “C” – girone “B” 2017/18 ha proposto allo stadio “Rocco” l’incontro tra l’Unione Sportiva Triestina Calcio 1918 ed il Padova Calcio, attuale capolista incontrastata del girone e pertanto lanciato verso la conquista diretta della promozione in serie “B”. Derby triveneto storico, anche nel segno del Paron Nereo Rocco. Circa 4000 i presenti allo stadio, compresa una rappresentanza patavina di circa 1200 spettatori sistemati prevalentemente in Curva Trevisan. La sfida si è chiusa con la vittoria dell’Unione Sportiva Triestina, grazie alla rete di Coletti direttamente su calcio di punizione al 25° minuto del primo tempo. Soddisfatto Princivalli al termine della gara: si congratula con i ragazzi con la prova di carattere confezionata da tutta la squadra ed afferma come ci sia stata la capacità di interpretare alla perfezione la gara preparata in settimana. Vittoria meritata per la grinta ed il cuore messi in campo, nonché per la giusta attenzione che si deve porre soprattutto quando si gioca con squadre come il Padova, sulla carta più forte dell’Unione. Il rientro di Coletti ha ridato fiducia e personalità a tutta la squadra e siamo stati bravi a chiudere tutte le linee di passaggio alla formazione veneta, dice ancora il tecnico rossoalabardato. Al fischio iniziale del signor De Santis di Lecce, Princivalli propone il classico 4-3-3 con Boccanera tra i pali e difesa formata da Troiani, Codromaz, Lambrughi e Pizzul; centrocampo composto dal rientrante Coletti, Acquadro e Bracaletti; in attacco punta centrale Arma con esterni Mensah e Pozzebon. Fasi di studio iniziali da parte delle due formazioni: il primo tiro è di marca ospite con Zambataro, che dal limite manda alto sopra la traversa. Cinque minuti dopo Pulzetti cerca di sorprendere Boccanera con una conclusione improvvisa da circa trenta metri ma l’estremo difensore rossoalabardato blocca in due tempi. La Triestina risponde subito con una ficcante incursione sulla fascia destra di Mensah che dal limite dell’area piccola fa partire un diagonale che Bindi devia in calcio d’angolo. Nell’azione successiva Arma tira fuori da buona posizione. Al 25° lo stesso Arma è bravo a procurarsi un calcio di punizione dal limite dell’area: l’esecuzione di Coletti è perfetta con sfera che si insacca alla destra di Bindi. Il Padova cerca di costruire qualcosa ma viene ben controllato dalla difesa alabardata, comandata dal solito Lambrughi. Una veloce ripartenza di Mensah costringe Zambataro ad un fallo da ammonizione a centrocampo. Dopo un minuto di recupero il signor De Santis di Lecce manda le due formazioni a riposo. Nella ripresa il Padova inserisce Sarno per Zambataro. Al sesto un calcio di punizione per il Padova viene respinto dalla barriera che innesca una ripartenza rossoalabardata che non viene sfruttata a dovere. Due minuti dopo Boccanera è bravo a scegliere il tempo uscendo tra i piedi di un attaccante patavino bene imbeccato in area. Al 15° la Triestina si fa vedere con un appoggio di Mensah per il tiro dal limite di Bracaletti che sibila di poco sopra la traversa. Bisoli fa entrare Belinghieri per Mazzocco e Gliozzi per Guidone. Sfortunato Gliozzi che dopo pochi minuti si infortuna ad una spalla e deve lasciare il posto a Marcandella. La squadra veneta cerca di imbastire qualche buona azione ma viene puntualmente bloccata da un’attenta difesa rossoalabardata. Tra il 27° ed il 30° Princivalli sostituisce Pozzebon con Finazzi e Troiani con Libutti. A parte una punizione calciata altissima da Cappelletti, al 50° il signor De Santis della sezione di Lecce decreta la fine dell’incontro che si chiude con una meritata vittoria della formazione rossoalardata, che conquista tre punti importanti in prospettiva della conquista dei playoff. Domenica prossima la Triestina sarà impegnata Gubbio, formazione in cerca di punti per evitare i play-out.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

social

Tradizioni del Carso: perché andar per osmize

social

Cucina tipica: la ricetta della minestra de bisi spacai

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid in Fvg: 661 nuovi casi, scende il tasso di positività

  • Cronaca

    Scuola, genitori in piazza contro la Dad: "È emergenza sociale"

  • Cronaca

    Da lunedì tutto il Friuli Venezia Giulia torna in zona arancione

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento