Venerdì, 17 Settembre 2021
Sport

Doppietta di Giroud, Milan di misura sul Panathinaikos: al Rocco è grande festa rossonera

Davanti a più di 4000 spettatori la squadra di Pioli vince per 2 a 1 grazie a due giocate del centravanti francese . Papera di Tatarusanu che regala a Ioannidis il goal greco. Applausi per il triestino Pobega

Nonostante molti giocatori del Milan ignorino completamente il fatto di aver calcato il manto erboso di uno stadio intitolato a Nereo Rocco, sul verde di Valmaura stasera è andata comunque in scena la grande festa rossonera. Ad una settimana dal calcio d’inizio della prossima stagione, contro il Panathinaikos è stata partita vera. Decisa dalla bella doppietta di Giroud nei primi 45 minuti ed il Diavolo, al netto della papera di Tatarusanu in occasione del goal greco, è stato padrone indiscusso del campo. In una serata in cui Lucifero ha raggiunto e superato abbondantemente i 30 gradi, il calcio d’estate sembra attendere solamente la freschezza dei primi guizzi di campionato, dove il Milan è chiamato a recitare un ruolo di primo piano, anche in virtù della buona stagione disputata nel secondo anno dell’era CoViD. Sugli spalti triestini circa 4200 persone hanno ammirato un livello calcistico che da queste parti manca da troppo tempo. Una trentina i rumorosi tifosi greci, mentre dall’altro lato era presente una esigua parte della storica curva rossonera, giunta a Trieste approfittando del fine settimana di Ferragosto.

Cosa ha detto il campo: i primi 45'

In campo si è visto, come abbiamo detto, tanto Milan e pochissimo Panathinaikos. Nel primo tempo i rossoneri di Pioli partono subito forti con Leao che a sprazzi sembra Marcel Jacobs (peccato per le “baruffe calcistiche”, da rivedere col pallone tra i piedi) e un Hernandez dalle impressionanti facilità di recupero. Con Tonali che ci mette un po’ ad entrare negli ingranaggi della mediana, la manovra del Milan passa soprattutto attraverso gli esterni. E' proprio dalla fascia sinistra che arriva il primo squillo milanista. Tomori al 16’ mette al centro un bel mancino su cui arriva l’elegante girata di Giroud. E' 1 a 0 Diavolo. La presenza greca al Rocco si limita ai cori dei suoi tifosi e ad un timido tentativo di Macheda, vecchia conoscenza del calcio italiano fino a qualche anno fa. Il Milan chiude bene gli spazi e non lascia campo ai greci di Jovanovic che dopo il cooling break devono fare i conti con una bella conclusione di Rebic (tiro deviato in calcio d’angolo) e cinque minuti più tardi con un pericoloso Saelemaekers che va vicino al goal con un bel destro dal limite. È il preludio al raddoppio rossonero che anche questa volta scaturisce da un bel lavoro sull’esterno e la rapace presenza del centravanti francese in area piccola. Questa volta da destra è Calabria ad inventarsi l'assist per Giroud che di testa appoggia dolcemente in rete. Il primo tempo si chiude così, senza ulteriori gradi sussulti e con il Milan avanti col più classico dei risultati. 

Il secondo tempo

Nella ripresa la musica non cambia. I greci cantano dagli spalti e prima della girandola di cambi tra le fila rossonere (emozionante l’applauso per il triestino Tommaso Pobega, in campo al posto di Tonali), si vede una grande giocata di Rebic per Giroud che salta l’estremo difensore dei greci e calcia sul palo. Tranne qualche altra timida occasione rossonera e la papera del portiere rossonero che regala a Ioannidis la gioia del goal, nel secondo tempo c’è veramente poco da scrivere. A Pioli gli ultimi minuti non saranno piaciuti ma a Trieste vince il Milan, come qualsiasi bookmaker avrebbe pronosticato.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doppietta di Giroud, Milan di misura sul Panathinaikos: al Rocco è grande festa rossonera

TriestePrima è in caricamento