menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mixed Martial Arts: Friuli Fight Team la seconda società più forte d'Italia

Domenica 8 ottobre 2017, al Pala Pellicone di Roma presso il Centro Olimpico della Fijlkam, si è svolta la?7^ Coppa Italia di?Mma. Gli atleti dell’Mma-Fft erano presenti, carichi e pronti più che mai ad entrare in gabbia e a combattere per conquistare il primo posto in classifica!
Come ogni anno, la squadra friulana è tra le prime ad arrivare al palazzetto, seguita dai numerosi sostenitori che hanno accompagnato gli atleti in questa nuova sfida.
Fanno il loro ingresso uniti, come una famiglia, concentrati e determinati, come dei fighters professionisti, capitanati dal Coach Renato Subotic, sempre in prima linea assieme ai suoi ragazzi. I compagni, i famigliari e gli amici prendono posto, colorando di azzurro una buona parte degli spalti del palazzetto. Hanno fatto più di 600km in corriera per essere lì, per fare il tifo e per sostenere il gruppo. E sentono che ne varrà la pena.

E così è stato! Per la prima volta nella storia dei Campionati Italiani Immaf, un giovane Team, con la propria sede in una piccola palestra nel territorio di Monfalcone, pareggia con gli otto volte campioni Hung Mun Martial Society di Roma, ottenendo lo stesso numero di medaglie d’oro. Si piazza al secondo posto solamente per una manciata di medaglie d’argento.
Il costante impegno della squadra friulana ha dato i suoi frutti: la grande determinazione di chi vuole arrivare in cima, unita all’umiltà di chi è partito dal fondo, hanno fatto tremare quello che sembrava “l’imbattibile colosso romano”. L’Mma – Fft ha dimostrato ancora una volta che se insegui i tuoi sogni e lotti per realizzarli, prima o poi li vedrai diventare realtà! «Non bisogna mai smettere di crederci, non bisogna mai smettere di allenarsi e non bisogna mai smettere di guardare avanti».

Ma vediamo più nello specifico quali sono stati gli highlights dell’evento:
Il primo ad entrare il gabbia è stato Emanuele Bulbo (peso piuma: 66kg), che ha regalato al pubblico una vittoria spettacolare, battendo ai punti un avversario molto forte e preparato.  Poi, è sceso in campo Florian Doskja (peso gallo: 61kg) che con una perfetta mata leao ha sottomesso l’avversario prima dello scadere del tempo.  Subito dopo, è toccato al fratello, Alfons Doskja (peso piuma: 66kg), dimostrare il suo valore sul tatami, sottomettendo il suo rivale già al primo round.
A seguire, altri fighters dell’Mma – Fft hanno dato prova del loro coraggio e del loro impegno: Pasquale Armonia (peso welter: 77kg), Luca Carlotto (peso mosca: 57kg), Kevin De Luca (peso piuma: 66kg), Hugo Borim?(peso medio: 84kg), Arziko Bregu (peso gallo: 61kg). Si classificano tutti tra il secondo e terzo posto a livello nazionale, affrontando a testa alta dei fighters ai vertici dei ranking italiani ed europei.

L’oro e il titolo di Campione d’Italia arriva poco dopo per tre dei nostri migliori combattenti: stiamo parlando di Emanuele Palumbo (peso leggero:  70kg) che domina con grande stile due match consecutivi e si aggiudica un meritatissimo primo posto; sale sul gradino più alto del podio anche Umberto Argentano (pesi medi: 84kg) che batte degli avversari ostici grazie ad un mix di potenza, tecnica e determinazione; infine si aggiudica l’oro Fabiana Giampà (peso piuma: 66kg), new entry del team friulano ma con il talento di una vera professionista e una carriera molto promettente davanti a se.
Non valevoli per il ranking nazionale ma assolutamente spettacolari sono state le prove di: Guido Possidente, Francesco Lo Galbo, Christian Russo, Simone Donda. Tutti e quattro si piazzano al primo posto e si guadagnano il titolo di Campioni d’Italia nella categoria Juniores.
Dejan Obradovic invece (vice campione italiano Veterans) si posiziona quest’anno al secondo posto.

Questo è un veloce riassunto dei risultati ottenuti dai ragazzi dell’ Mma – Friuli Fight Team in questa 7^ edizione della Coppa Italia di Mixed Martial Arts. Ci sarebbe molto altro da dire ma preferiamo lasciare che siano i fatti a parlare per loro.
Il presidente e coach, Renato Subotic, si dichiara estremamente soddisfatto per come si sono comportati i suoi allievi durante questa difficile prova.  «Hanno combattuto contro avversari di livello altissimo, con coraggio, passione e maturità. Dimostrando tutto il loro talento, i loro costanti progressi e la loro voglia di vincere. Si spera che questi risultati vengano finalmente riconosciuti anche dalle pubbliche amministrazioni, oltre che dagli appassionati di sport».
Ricordiamo che il Team friulano ha sempre provveduto autonomamente a tutte le spese necessarie, senza ricevere alcun incentivo e nessun riconoscimento formale da parte delle municipalità. Un vero peccato, visto che si tratta di una delle eccellenze in ambito sportivo e sociale presenti in regione.
Nel frattempo, l’ Mma - Fft si concentra sul futuro: Arziko Bregu, Florian Doskja e Fabiana Giampà parteciperanno ai campionati mondiali che si terranno in Bahrein dal 12 al 19 novembre. Subito dopo, toccherà al fighter Pro, Yousuf Hassanzada, combattere nel prestigioso evento Padova Fight Night.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Torta rustica di polenta e verdure: la ricetta

Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento