menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Montebelluna corsaro al Rocco: superata 2-1 l'Unione Sportiva Triestina 1918

I rossoalabardati hanno dominato sul campo ma è stata la formazione veneta a prendersi l'intera posta, che vale la salvezza matematica

La quindicesima giornata del girone di ritorno del campionato di calcio di Serie “D” – Girone “C” ha proposto allo stadio “Rocco” l’incontro tra l’Unione Sportiva Triestina 1918 e il Montebelluna. Dopo il pareggio in rimonta conquistato a Mestre dai ragazzi di mister Andreucci, per l’Unione è d’obbligo la vittoria per mantenere il primato di migliore seconda dell’intero campionato di serie “D”, per confidare in un eventuale ripescaggio in Lega Pro in caso di vittoria nei playoff e di rinuncia di qualche squadra militante nella categoria superiore. Per gli ospiti c’è invece la necessità di conquistare ancora qualche punto per assicurarsi la salvezza senza passare dai playout. Alla fine di una partita dominata in lungo ed in largo dalla formazione rossoalabardata è stato il Montebelluna ad espugnare il “Rocco” per 2-1 grazie ad una rete di De Vido nel finale. La Triestina, pur priva di pedine fondamentali quali Serafini, Bradaschia e Leonarduzzi, si è riversata nella metà campo ospite, mettendo sotto pressione il Montebelluna che si è difeso come ha potuto trovando, quando necessario, il suo portiere Milan in giornata di grazia, che si è superato in almeno tre-quattro occasioni. Innumerevoli gli angoli battuti dalla formazione rossoalabardata che però è riuscita a superare il fortino veneto solamente in occasione del pareggio di França. Di contro il Montebelluna è stato abile a sfruttare nel primo tempo un errato disimpegno rossoalabardato ed a trovare il nuovo e definitivo vantaggio nel finale della partita con un tiro sul quale Consol non è apparso impeccabile. A due giornate dalla fine sconfitta pesante anche in prospettiva della classifica delle migliori seconde del girone, vista soprattutto la concomitante vittoria del Ciliverghe (girone B). Al fischio d’inizio del signor Tremolada della sezione di Monza, l’Unione si è così schierata: Consol tra i pali e difesa formata da Pizzul, Marchiori, Aquaro e Bajic; centrocampo affidato a Meduri e Celestri con Corteggiano a sinistra, Turea a destra e França dietro all’unica punta Dos Santos. Come richiesto dal CONI, anche al “Rocco” è stato osservato un minuto di silenzio in memoria di Michele Scarponi, investito da un furgone mentre si stava allenando in bicicletta. Circa 1500 gli spettatori presenti.

PRIMO TEMPO

10°: nessuna occasione di rilievo ma predominio rossoalabardato.

14°: primo tiro in porta dell’Unione con França, palla alta sopra la traversa.

16°: tiro di Pizzul alto sopra la traversa.

18°: cross di Corteggiano dalla sinistra, colpo di testa di França con palla bloccata a terra da Milan.

26°: tiro dal limite di França con palla ancora alta sopra la traversa.

30°: colpo di testa di Turea su corner  battuto da Corteggiano, Milan blocca in presa.

34°: brividi per la difesa alabardata con un pallone che attraversa tutta l’area di porta e viene respinto alla fine da Marchiori.

40°: colpo di testa di Aquaro, sempre su azione d’angolo, Milan alza in angolo; sugli sviluppi deviazione di testa di Bajic sul fondo.

44°: Montebelluna in vantaggio su errato disimpegno del centrocampo rossoalabardato: il velocissimo Fasan ne approfitta e batte comodamente Consol in uscita.

45°: il signor Tremolada manda le squadre negli spogliatoi

SECONDO TEMPO

3°: punizione da posizione interessante affidata a França, palla altissima sopra la traversa.

12°: tiro di Dos Santos dal vertice sinistro dell’area, respinto da Milan.

21°: l’Unione sostituisce Celestri con Frulla. Il Montebelluna sostituisce Biasi con De Martin Davide.

23°: Milan toglie dall’incrocio un colpo di testa di Bajic.

27°: il Montebelluna sostituisce Fasan con Velardi.

30°: pareggio dell’Unione con França che di testa raccoglie un cross di Frulla e batte Milan.

31°: la Triestina sostituisce Turea con Crevatin.

33°: colpo di testa di França, altro miracolo di Milan che devia in angolo. Ammonito Meduri per proteste.

42°: nuovo vantaggio del Montebelluna con De Vido che dal limite dell’area sorprende Consol.

49°: L’arbitro fischia la fine dell’incontro, esultano i giocatori del Montebelluna per la salvezza raggiunta ma dalla Curva Furlan arriva gli applausi anche ai ragazzi rossoalabardati per il gran volume di gioco prodotto e per la grande tenacia nel cercare di vincere questa sfortunata partita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Festa della mamma: origini e curiosità

social

Giro d'Italia 2021: tre le tappe in Friuli Venezia Giulia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento