menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Questa Sera a "Musei di Sera"

Proseguono con successo a Palazzo Gopcevic (2.000 presenti nella sola serata di mercoledì scorso), promossi dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Trieste e dal Civico Museo Teatrale “Carlo Schmidl” in collaborazione con Casa della...

Proseguono con successo a Palazzo Gopcevic (2.000 presenti nella sola serata di mercoledì scorso), promossi dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Trieste e dal Civico Museo Teatrale "Carlo Schmidl" in collaborazione con Casa della Musica-Scuola di Musica 55, gli appuntamenti dell'edizione 2011 di "Musei di Sera", con concerti, incontri "Notturni", cinema, visite musicali, laboratori per bambini e una mostra di antichi strumenti meccanici.
Questa sera, alle ore 21, il concerto "Sergio Giangaspero Brasilian Project: Bossanova e dintorni", con Sergio Giangaspero alla chitarra, Luca Demicheli al basso, Pai Benni e Goran Moskowsky alle percussioni.
Ideale prosecuzione di una recente registrazione discografica interamente dedicata a Celso Machado, una delle grandi 'voci' della musica brasiliana contemporanea, il "Sergio Giangaspero Brasilian Project" è un avvincente itinerario attraverso la musica popolare brasiliana del Novecento. Choro, Bahiao, Samba, Valsa carioca e Bossanova i generi più rappresentativi di un trascinante e poliritmico universo sonoro che vengono esplorati attraverso le composizioni degli autori più innovativi e contemporaneamente fedeli alle tradizioni: lo stesso Machado, Baden Powell, Irio de Paula, Ernesto Nazareth, Heitor Villa-Lobos. Sergio Giangaspero firma infine alcune composizioni originali che si rifanno a quel tipo di tradizione, ma con una connotazione che ne evidenzia le connessioni con il mondo europeo.

Intanto, già alle 20.30, all'Aula didattica del Museo, al 1° piano, per la rassegna "Cinema in Scena", realizzata in collaborazione con La Cappella Underground, sarà proiettato il film "Vanya sulla 42ª strada" (Vanya on the 42nd Street, USA 1994, col. 119'), regia di Louis Malle, con Wallace Shawn, Julianne Moore, Brooke Smith, Larry Pine, George Gaynes, Lynn Cohen, Phoebe Brand, Jerry Mayer, Madhur Jaffrey, André Gregory, Louis Malle. Lo spettacolo Zio Vania (1899), commedia di Anton ?echov da lui definita come "scene di vita di campagna", diventa il centro dell'ultimo film di Malle, ambientato in un vecchio teatro fatiscente sulla 42ª Strada di New York e destinato alla demolizione.

Poi, alle 22.30, alla Sala "Bobi Bazlen" (al piano terra) il "Notturno" propone una conversazione con ascolti di Gudula Mattuchina dal titolo Mario Bugamelli: identikit di un musicista.

Dalle 20 alle 24, le "Stanze della Musica" faranno risuonare le sale espositive del Museo, al 1° e al 2° piano, di una visita-concerto a cura di un gruppo di ciceroni (Elisabetta Buffulini, Emilio Medici, Annalisa Sandri, Franca Tissi) e di musicisti (Marco Favento violino, Massimo Favento violoncello, Tommaso Bisiak flauto, Aurora Sabia pianoforte).
Sarà invece Marta Finzi ad accompagnare i visitatori alla scoperta della mostra "Suoni di Carta: autopiani e scatole sonore nelle collezioni del Civico Museo Teatrale "Carlo Schmidl"", allestita alla Sala "Attilio Selva", al piano terra; raccolta che si è recentemente arricchita, grazie alla donazione dell'Associazione Triestina Amici dei Musei "Marcello Mascherini", di un autopiano tedesco proveniente dalla collezione fiorentina di Giuseppe Buonincontro.
Completano l'offerta di "Musei di Sera":
- la doppia performance (ore 21.30 e 23) di Ornella Serafini nelle vesti di un'insolita dona dele pulizie, dal titolo "Scove, Storie e Straze? allo 'Schmidl' a lustrar vetrine e pavimenti";
- il laboratorio per bambini dai 7 agli 11 anni "S/Costumati all'Opera" a cura di Oplàrt, con Susan Petri, Daniela Derossi, Anna Pettener, Sabrina Ivicevic e Magda Martinci (inizio alle 20.30, durata 90', prenotazione obbligatoria al numero 040-675.4068 nella stessa mattinata di martedì 23, dalle 9 alle 13).

"Musei di Sera 2011" hanno il sostegno di Miljan Todorovic, Console Onorario della Repubblica Slovacca, Fondazione CRTrieste, Unicredit S.p.A., Impresa Costruzioni Edili G. Cramer e Figli, Banca Medio Credito del Friuli Venezia Giulia S.p.A., Cooperativa Arianna, Fondazione Benefica Kathleen Foreman Casali, Trieste Trasporti, Officine Barnobi, Stella Arti Grafiche e Seboflex Segulin.

L'ingresso è libero



Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Brodo brustolà", antica ricetta della tradizione contadina triestina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento