rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
La due giorni

"Nessuno resti in panchina": le fondazioni Milan e Pietro Pittini insieme per lo sport inclusivo

Presso gli impianti sportivi dell'Asd Domio si terrà una due giorni di formazione e allenamenti. Quattro i partner dell'iniziativa: oltre alle due fondazioni anche l'aad Domio e Sport for Inclusion Network Est

TRIESTE - Venerdì 24 e sabato 25 maggio presso gli impianti sportivi dell’ASD Domio si terrà la seconda edizione di “Nessuno in Panchina”, l’iniziativa promossa dalla Fondazione Pietro Pittini assieme alla Fondazione del club rossonero patrocinata da Sport For Inclusion Network. La due giorni ha previsto una parte formativa, la mattina di sabato 25 maggio, durante la quale allenatori e tecnici del territorio, supportati dallo staff di Fondazione Milan, avranno la possibilità di acquisire competenze pratico operative sui temi connessi all’inclusività nel mondo dello sport. In questo appuntamento, spazio sarà dedicato anche ai giovani atleti delle associazioni sportive della provincia di Trieste con allenamenti dedicati sia nel pomeriggio di venerdì 24 maggio che di sabato 25 maggio disegnati e strutturati appositamente dai tecnici per far si che nessuno resti in panchina.

I partner del progetto

Fondazione Milan è un ente non profit legato al più ampio contesto di responsabilità e sostenibilità sociale del Gruppo Milan. Nata nel 2003 con il desiderio di rispondere ai bisogni della collettività, in particolare di chi si trova in situazioni di disagio, concentra il proprio lavoro su interventi e progetti che utilizzano lo sport e i suoi valori per aiutare i giovani in difficoltà a costruirsi un futuro migliore. In quasi venti anni di attività sono stati realizzati più di 210 progetti in 20 Paesi, ed erogati oltre 12 milioni di euro. Attraverso lo sport, sostiene tutti i bambini e i ragazzi ostacolati da urgenti questioni sociali, come la povertà, la violenza, la discriminazione.

Fondazione Pietro Pittini si rivolge ai giovani del territorio della regione Friuli-Venezia Giulia per offrire opportunità di emancipazione, di crescita educativa e lavorativa, di empowerment della persona proponendo e sostenendo interventi filantropici finalizzati a contrastare soprattutto la povertà educativa e l’esclusione sociale. La Fondazione opera sviluppando percorsi mirati - sulla base delle necessità e delle fasce di età dei beneficiari - e al contempo seleziona e sostiene progetti di impatto e di innovazione sociale incentrati su quattro driver di riferimento: arte, scienza, sport e imprenditorialità.

Sport for Inclusion Network Est è un'associazione di secondo livello tra fondazioni che promuovono e sostengono lo sport come strumento di inclusione sociale ed economica. Il network promuove la collaborazione tra fondazioni ed altre organizzazioni del Terzo Settore e del mondo dello sport. Nasce dalla convinzione che la crescita di bisogni sociali urgenti e la vastità delle sfide che ci si presentano richieda necessariamente una sinergia d’azione che possa catalizzare e mettere a fattore comune risorse e competenze, integrando il mandato che ogni fondazione porta avanti in modo indipendente.

Asd Domio è una associazione sportiva dilettantistica calcistica di Trieste nata nel 1976. Fin dalla sua costituzione, l’obiettivo dei soci fondatori è stato quello di far sentire a casa gli atleti e le loro famiglie. Ad oggi la società riesce a coprire tutte la fasce d’età, dai pulcini (3-6) fino alla prima squadra (under 30). Nel 2023 la fondazione ha conosciuto e sostenuto questa realtà tramite il progetto Sport4All grazie al quale sono stati coperti i costi di 2 patentini per allenatore Uefa D. La loro disponibilità in termini di restituzione alla Fondazione è stata fin da subito evidente, dimostrandosi entusiasti fin da subito nell’ospitare presso i campi della loro sede questo evento da noi proposto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Nessuno resti in panchina": le fondazioni Milan e Pietro Pittini insieme per lo sport inclusivo

TriestePrima è in caricamento