Martedì, 18 Maggio 2021
Sport

Pallacanestro, Roseto si impone su Alma Trieste per 87 a 75

Sono stati fatali gli ultimi quattro minuti per l'Alma Trieste con due triple consecutive e un canestro da sotto che hanno permesso alla Roseto Sharks di superare la squadra triestina

Roseto Degli Abruzzi: L’Alma di scena al PalaMaggetti per la seconda di andata dell’A2 Est 2016/2017, al cospetto di una compagine che ha esordito espugnando Verona.
Prima parte di gara equilibrata, i biancorossi provano a scappare, gli Sharks si aggrappono alla vena della combo-guard Adam Terrell Smith. Bossi è ispirato, Green lotta su ogni pallone, l’Alma scappa a +6 a due minuti dal termine del primo periodo, i padroni di casa rintuzzano il divario e riescono a trovare il vantaggio minimo sulla sirena (23-22).

La seconda frazione di gioco vede Roseto provare ad aumentare l’intensità, i ragazzi di Dalmasson riescono però a bucare spesso la zona impostata da Di Paolantonio, con la gestione offensiva di Da Ros e le triple di un Baldasso mortifero da oltre l’arco. Gli Sharks inseguono, tornando sotto quando si accende Smith ma, con un Amoroso ben limitato dai nostri, il gap rimane costantemente sui due possessi, che diventano tre dopo la siderale bomba di Bossi allo scadere del 20′ (44-52).

All’ottimo finale di primo tempo, i biancorossi non fanno seguire un altrettanto positivo avvio di terzo periodo, subendo un parziale di 11-2 griffato Smith-Mei nei primi 4′ di gioco (55-54, 24′). Da questo punto in poi sono gli Sharks a condurre, in un match tirato e sempre sul filo dell’equilibrio. Prosegue la positiva serata di Green e Baldasso, dall’altra parte Smith si conferma letale, seguito da un Mei in serata di grazia e dalla concretezza dell’asse Fultz-Fattori, ma nonostante questo al 30′ l’Alma è ancora pienamente in partita (68-64).

Copione identico in avvio degli ultimi 10′, Smith infiamma il PalaMaggetti segnando da ogni posizione, l’Alma comunque rimane a contatto, trascinata dalla verve di Green, dalle buone scelte di Baldasso e dai punti di Da Ros e Parks. Si arriva a meno di 4′ dal termine sul 75-72 Roseto, due triple consecutive della coppia Smith-Mei e un canestro da sotto di Fattori scavano un solco irrecuperabile per Trieste, i tentativi da fuori finiscono sul ferro avversario ed il rientro non si concretizza, gli Sharks superano l’Alma col medesimo punteggio con il quale avevano sbancato Verona una settimana fa (87-75).

ROSETO SHARKS: Smith 32 (8/14, 5/8 da tre, 1/1 tl), Fultz 8 (1/3, 2/4), Radonijc 10 (2/2, 2/4 da tre), Fattori 6 (3/5), Mariani 3 (1/1, 1/1 tl), Mei 18 (3/4, 4/5 da tre), Casagrande 2 (2/2 tl), Amoroso 2 (2/2 tl), Paci 6 (3/4). N.E. Cantarini, D’Emilio, Fasciocco. All. Di Paolantonio. Ass. Francani, Quaglia.

ALMA PALLACANESTRO TRIESTE: Parks 13 (5/10, 3/5 tl), Bossi 14 (4/8, 2/8 da tre), Coronica, Green 18 (6/11, 6/7 tl), Baldasso 14 (1/1, 4/5 da tre), Simioni, Prandin 4 (2/3), Pipitone, Da Ros 12 (2/5, 1/3 da tre, 5/5 tl). N.E. Ferraro, E. Gobbato. All. Dalmasson. Ass. Praticò, Legovich.

ARBITRI: Galasso, Bramante, Marota

NOTE: tiri dal campo Roseto 34/67 (21/39 da due, 13/28 da tre, 6/7 tl); tiri dal campo Trieste 27/63 (20/38 da due, 7/25 da tre, 14/17 tl). Rimbalzi: Roseto 33 (23 RD, 10 RO. Smith, Amoroso 7), Trieste 32 (20 RD, 12 RO. Parks 11). Assist: Roseto 11 (Fultz 3), Trieste 10 (Bossi, Da Ros 3).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallacanestro, Roseto si impone su Alma Trieste per 87 a 75

TriestePrima è in caricamento