Martedì, 22 Giugno 2021
Sport

Pallacanestro, l'Alma vince anche a Ravenna e resta salda in vetta alla classifica

Una prova di carattere che dimostra come la formazione giuliana sia cresciuta nell’approccio alle trasferte e permette il mantenimento della testa solitaria in classifica

Sesta vittoria in altrettante partite per l’Alma Pallacanestro Trieste che batte anche l’attrezzata OraSì Ravenna per 79-87 in un match in cui il predominio tecnico e psicologico dei biancorossi non è mai stato in discussione. Una prova di carattere che dimostra come la formazione giuliana sia cresciuta nell’approccio alle trasferte e permette il mantenimento della testa solitaria in classifica. Gli mvp di giornata sono Prandin e Baldasso (16 e 15 punti rispettivamente), decisivi con le loro triple nei momenti più caldi della gara.

Si inizia con un quintetto rinnovato per Dalmasson: Fernandez, Green, Baldasso, Da Ros e Cittadini. Partenza grintosa per l’Alma che innesta subito le marce alte: Da Ros, Fernandez e Cittadini ispirano l’immediato 0-6. Ravenna prova a rispondere con Rice, ma i ragazzi di Dalmasson replicano ancora con una penetrazione di Baldasso e un canestro in post basso del “Citta”. Sul 2-10 in 3 minuti il time-out è obbligato per coach Martino. L’OraSì muove il tabellone solo con la propria guardia americana mentre i biancorossi trovano soluzioni da tutti gli effettivi toccando il +11 (6-17). A impressionare, oltre all’approccio alla gara, è l’impatto tecnico/emotivo di Da Ros: ritornato il giocatore che conoscevamo non solo per intelligenza tattica ma anche per alcune scorribande da playmaker aggiunto. Il primo quarto si chiude sul 13-20 dopo le conclusioni di Montano e la tripla di Baldasso.

L’OraSì riparte con convinzione in attacco ma al tavolo del match si siede anche Javonte Green, mentre Da Ros centra una tripla da otto metri e poi serve un assist al bacio al collega di reparto Cittadini (15-27). Montano muove il punteggio con un tiro dalla distanza seguito da un buon semigancio di Chiumenti, i biancorossi rispondono con il “Lobito” e ancora Green (22-31). Grant inizia a fornire un contributo concreto ai padroni di casa, ma Trieste prosegue la propria corsa con accenni di spettacolarità: vedi l’alley-oop in contropiede che il pistolero Green regala al pubblico del Pala De Andrè. I ragazzi di Dalmasson falliscono un paio di conclusioni a ridosso di metà gara, nonostante scelte azzeccate, e Ravenna riesce a rientrare sino al -5 grazie alle invenzioni in isolamento di Rice. Si va al riposo lungo sul 33-38.

L’Alma inizia di slancio la ripresa: il protagonista è Baldasso, con due triple inframezzate dalle conclusioni di Prandin e Janelidze. In meno di 3 minuti Trieste ritrova il vantaggio in doppia cifra volando sul +15 (35-50). Sostanzialmente la stessa partenza lanciata snocciolata nei primi minuti del match. Chiumenti in area e Montano dalla distanza provano a ridurre il gap ma trovano l’immediata replica di Prandin e Loschi (41-55). Rice riesce ancora ad incunearsi nella difesa triestina con il proprio talento ma Trieste macina soluzioni in formato diesel distribuendo le responsabilità offensive all’intera rosa. Il terzo quarto va in archivio sul 49-61.

Rice guida il tentativo di rimonta dei padroni di casa nel quarto decisivo: canestro, doppio recupero, tiro in fade away e due liberi segnati allo start. Il pressing tuttocampo dell’OraSì crea qualche grattacapo a Fernandez e soci ma sono ancora una volta le conclusioni dalla lunga distanza a premiare Trieste: la prima è opera di Loschi, la seconda di Prandin (57-67). Giachetti guida l’ultimo disperato assalto sostenuto dall’incitamento del pubblico propiziando il -6 (63-69), ma Trieste sfodera ancora la propria solidità: una schiacciata di Cittadini e una penetrazione con conclusione acrobatica di Prandin mantengono i giuliani in carreggiata. Chiumenti e Giachetti tornano a farsi notare in attacco ma l’Alma arma ancora la mano dei tiratori dal perimetro: Baldasso e Prandin si confermano glaciali nel momento della verità e a un minuto dal termine i biancorossi ritornano sul +11. A completare l’opera una sequenza di tiri liberi a segno in risposta al fallo sistematico di Ravenna nel minuto finale. L’Alma, alla fine, vince con otto punti di vantaggio.

OraSì Ravenna – Alma Pallacanestro Trieste 79-87 (13-20; 20-18; 16-23; 30-26) OraSì Ravenna: Scaccabarozzi ne, Rice 20, Vitale, Cinti ne, Masciadri 5, Esposito, Raschi 3, Chiumenti 18, Giachetti 14, Sgorbati 1, Montano 14, Grant 4. All. Martino.

Alma Pallacanestro Trieste: Coronica 5, Loschi 8, Da Ros 9, Cavaliero 2, Prandin 16, Janelidze 2, Baldasso 15, Schina ne, Milic ne, Green 14, Fernandez 8, Cittadini 8. All. Dalmasson.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallacanestro, l'Alma vince anche a Ravenna e resta salda in vetta alla classifica

TriestePrima è in caricamento