menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pallacanestro maschile, serie D: Interclub sconfitto in casa dai cormonesi dell’Alba

L'Interclub tornerà nuovamente in campo mercoledì 2 novembre (palla a 2 fissata alle ore 21) dove nel turno infrasettimanale ospiterà al PalAquilinia il Sokol

Interclub – U.S. Alba 56-63 (8-12;28-32;35-43)

Interclub: Schillani, Caineri, Manuelli S. 2, Ferrari 2, Trivillin 2, Gola 4, Manuelli I., Sodomaco, Liessi 4, Crevatin 28, Bassi 9, Rossi 5. All.: Fuligno – Zgur

Sconfitta casalinga per l’Interclub contro i cormonesi dell’Alba ma segnali di crescita da parte dei rivieraschi che dopo essere stati sotto anche di 13 lunghezze nell’ultimo quarto hanno lottato sino alla fine portandosi sul – 5 a poco più di un minuto dalla conclusione dell’incontro. Il duo Fuligno – Zgur, assente coach Birnberg per un indisposizione, schiera il quintetto iniziale composto da Schillani, Simone Manuelli, Sodomaco, Liessi e Crevatin.

L’avvio vede Muggia partire bene in difesa e soprattutto molto concentrata con il tabellone a indicare dopo 2′ dall’inizio 8-3 grazie a un ispirato Crevatin (28 punti il suo bottino personale); gli ospiti trascinati da Coceani non stanno a guardare e piazzano un parziale di 9-0 con il quale si chiude di fatto il primo periodo (8-12).

Contro break rivierasco di 7-0 all’inizio del secondo quarto (15-12), ma il pareggio non tarda ad arrivare al 12′(15-15) con l’Alba a tentare la prima fuga con l’asse Silvestri – Veronese a trascinare i suoi avanti di 9 (21-30), dall’altra parte l’Interclub reagisce sotto i colpi di Crevatin e Rossi, si va così all’intervallo lungo con Muggia sotto di 4 (28-32).

Nel terzo quarto i padroni di casa cambiano le carte in tavola alternando la difesa sia a uomo che a zona, vengono recuperati così molti palloni ma l’imprecisione nelle conclusioni, ad eccezione di Crevatin, manda i muggesani a chiudere il periodo sul – 8 (35-43). Le tante forzature al tiro contro la difesa a zona ben adottata dagli ospiti, superiori nella fisicità, concede pochi spiragli ai rivieraschi dove sull’1 contro 1 subiscono pochi falli in attacco, a questo punto la bilancia tende verso l’Alba che nell’arco di 5′ trova il massimo vantaggio sul 43-56. Tutto finito? No, la reazione, forse un po’ tardiva, di Muggia grazie ai colpi di Bassi (2 triple consecutive) Crevatin e Liessi riapre i giochi a poco più di 1′ dalla sirena finale (56-61).

L’Interclub nel cercare di avvicinarsi maggiormente agli avversari adottando il fallo sistematico non trova il risultato sperato: Coceani ne infila 2 su 4, quanto basta all’Alba per aggiudicarsi la partita.

«Siamo stati troppo imprecisi nelle conclusioni sforzando spesso il tiro – il commento di coach Fuligno – in una situazione dove avevamo parecchi giocatori non al top della condizione come Crevatin e Schillani. Reputo positiva la prestazione degli esordienti Rossi (classe ’97) e Trivillin (classe ’99) i quali hanno dimostrato un grosso impegno, mentre una menzione particolare la vorrei rivolgere al nostro capitano Simone Manuelli che ha lottato da vero “guerriero”. A Luca (Birnberg,n.d.r.) tutto lo staff rivolge gli auguri di una pronta guarigione».

L’Interclub tornerà nuovamente in campo mercoledì 2 novembre (palla a 2 fissata alle ore 21) dove nel turno infrasettimanale ospiterà al PalAquilinia il Sokol.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Brodo brustolà", antica ricetta della tradizione contadina triestina

social

Porzina con senape e kren: la ricetta della tradizione triestina

social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento