menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pallacanestro: non si ripete il trionfo biancorosso, vince Tortona

Gli Orsi Tortona battono Alma Pallacanestro Trieste 75-68 al PalaOltrepò

Gli Orsi Tortona battono Alma Pallacanestro Trieste 75-68 (16-17, 36-35, 63-60). Al PalaOltrepò va in scena il secondo atto della sfida playoff tra Tortona e Trieste, con l’Alma che vuole assestare la seconda zampata esterna consecutiva, mentre i padroni di casa puntano a non arrivare sabato a Trieste già con le spalle al muro. Cavina parte in quintetto con Cosey, Greene, Sanna, Ricci e Garri, Trieste risponde con Prandin, Cavaliero, Green, Parks e Da Ros.

Che la serata sia ben diversa dal trionfo di gara-1 si intuisce sin dalle prime battute, Greene trova la tripla e Garri porta sul 5-0 i ‘leoni’, Trieste impiega due minuti e mezzo a sbloccarsi con il canestro di Green. Partita spigolosa, si segna pochissimo ma Tortona trova qualche guizzo in più grazie a Cosey e Garri, al 6′ il parziale di 9-4 è eloquente.

Cavaliero suona la carica con la prima tripla della serata, Garri risponde subito con la stessa moneta ma i biancorossi sembrano essersi sbloccati, dal 15-9 arriva infatti un 6-0 griffato Cittadini-Bossi-Da Ros, all’ultimo minuto si arriva in parità (15-15). Il quarto si chiude con l’1/2 di Ricci e il 2/2 di Parks, Trieste conduce con minimo scarto (16-17).

Il rientro sul parquet, nonostante un antisportivo a Parks, sembra incoraggiante. Lo stesso JP sfrutta un alley-oop di Bossi, Baldasso è caldissimo e dalla lunga indirizza il primo allungo giuliano (17-22 al 12′), Tortona segna in pratica solo dalla lunetta e ancora ‘Lollo’ in aggiunta a un guizzo di Simioni, portano i biancorossi a +6 (21-27 al 14′). La tripla di Garri suona come riscossa per i padroni di casa, che con Cosey viaggiano in lunetta con grande frequenza, si lotta punto a punto avvicinandosi all’intervallo lungo. Green si prende la scena con quattro punti tenendo Trieste a contatto, sul secondo bersaglio consecutivo cade però male sulla caviglia sinistra (distorsione non lieve ma da valutare, domani il quadro dovrebbe essere auspicabilmente più chiaro) ed è costretto ad abbandonare il parquet. Si continua con l’alternanza nel punteggio, l’Alma segna su azione, Tortona dalla lunetta, si arriva al 20′ in equilibrio pressoché totale (36-35).

Baldasso con cinque punti in fila si dimostra rovente, i padroni di casa non lasciano però scappare Trieste, partita sporca e tiratissima (42-42 al 23′). Da Ros ai liberi dà all’Alma il +2, Tortona risponde con due bombe di Mascherpa e Greene, Dalmasson chiama subito timeout mentre il ridotto pubblico del PalaOltrepò prende forza (50-46 al 25′). I bianconeri viaggiano in lunetta con una frequenza difficilmente prevedibile, rivelandosi precisi quanto basta per allungare, Bossi con una tripla siderale riavvicina a -4 Trieste. Ogni qualvolta però i biancorossi sembrano poter mettere la freccia, i piemontesi la ricacciano indietro (tripla di Mascherpa per il 58-53). Si arriva all’ultimo minuto con i ‘leoni’ al massimo vantaggio (+7), ricucito da Simioni e Bossi, al 30′ è 63-60.

Ultimi 10′ in apnea, si segna col contagocce, la gestione del match porta a un tecnico a Dalmasson, Cosey mette il inero e per diversi minuti è l’unico punto a referto su entrambi i fronti. Si scollina la metà frazione sul 66-62 interno, cinque punti in fila di un Baldasso grande protagonista danno all’Alma l’illusione del secondo colpo esterno consecutivo (66-67 al 37′). Il finale è nervosissimo, Garri si rivela preciso ai liberi più di Cittadini, si entra nell’ultimo minuto con un’invenzione dalla lunga distanza di Cosey che di fatto spalanca a Tortona le porte del pareggio nella serie (73-68 al 39′). Trieste ci prova ma i tentativi da oltre l’arco non vanno a bersaglio, Cosey chiude la sua grande serata col dodicesimo libero segnato (su quindici tirati), portando i padroni di casa ad imporsi 75-68.

Trieste esce sconfitta dal PalaOltrepò, dovendo forzatamente rinunciare all’infortunato Green per oltre metà partita, fallendo diverse occasioni per ottenere il secondo hurrà esterno nella serie e, nonostante questo, rimanendo in partita fino alle ultimissime battute. Tortona con le unghie e con i denti impatta la situazione uscendo tra i meritati applausi del proprio pubblico, ora l’Alma ha due fondamentali partite interne per indirizzare a proprio favore la serie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Giro d'Italia 2021: tre le tappe in Friuli Venezia Giulia

Ristrutturare

Superbonus 110%: i lavori necessari per richiedere l'incentivo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento