Domenica, 19 Settembre 2021
Sport

Pallacanestro Trieste 2004-FMC Ferentino 70-90. La cronaca.

22.45 - La cronaca della partita disputata dai ragazzi di Dalmasson

La Pallacanestro Trieste 2004 non riesce nell’impresa di fermare la FMC Ferentino, giunta a Trieste decisa a conquistare i punti necessari per la qualificazione alla fase finale di Coppa Italia. Davanti a 3800 spettatori, i ragazzi di Dalmasson, con Candussi in non perfette condizioni fisiche che, dopo cinque minuti di gioco, ha lasciato il posto a Marini, autore di sei punti ma poco reattivo in difesa, hanno subito per larghi tratti dell’incontro la fisicità di Biligha (25 punti e 10 rimbalzi) e di  Thomas (19 punti e 6 rimbalzi). Solamente Holloway (24 punti e 6 rimbalzi) è riuscito in qualche modo a difendere l’area pitturata ed a procurarsi, anche con mestiere, una decina di falli. 15 punti per Tonut, partito bene ma poi calato nella seconda parte di gara. Prestazione sufficiente per Grayson, autore di 11 punti con 5 rimbalzi e 2 assist. La Pallacanestro Trieste 2004 parte con Tonut, Mastrangelo, Grayson, Candussi ed Holloway, mentre Ferentino risponde con Starks, Bucci, Ghersetti, Biligha e Thomas. Ghersetti rompe il ghiaccio per Ferentino ma è pronta la reazione di Trieste che con Tonut piazza un mini parziale di 5-0. I ragazzi di Dalmasson  vanno a segno con Candussi e con Holloway che si procura anche un libero aggiuntivo La squadra laziale trova buone soluzioni sotto canestro con Thomas e Biligha, non ben controllati dalla difesa biancorossa. I ciociari prendono quindi il largo con un parziale di 11-0 firmato Thomas, Biligha e Ghersetti. Holloway muove il tabellino per i suoi ma l’inerza della gara rimane nelle mani degli ospiti che, con i punti di Bucci e Biligha, chiudono il primo quarto avanti 30-16. Nel secondo periodo Trieste attua una difesa più aggressiva e riesce a ricucire parte dello svantaggio con Holloway, Prandin e Carra: i biancorossi rientrano a -6 (28-34) a sei minuti dalla fine del periodo, in un Palatrieste caldissimo. Ferentino risponde subito con un controbreak targato Bucci, Pierich e Guarino e si riporta sul +15. Nel finale di periodo Holloway si procura un canestro più libero supplementare ma Pierich risponde con una tripla; ancora Holloway fa due su due a cronometro fermo. Ancora Pierich subisce fallo su tiro pesante, realizzando 2 liberi su 3. Un’affondata a due mani di Holloway chiude il secondo periodo: le squadre vanno a riposo con Ferentino avanti di 11 punti (37-48). Nel terzo quarto i ragazzi di Dalmasson cercano la riscossa ma le percentuali al tiro latitano e la squadra laziale riesce a tenere i biancorossi a distanza di sicurezza. A 2.51 dalla fine del periodo il pubblico triestino è infuriato per un’incomprensibile decisione arbitrale: fallo tecnico a Tonut ed accenno di invasione di campo che viene subito bloccato dagli addetti del PalaTrieste. Guarino, beccato ripetutamente dal pubblico triestino, sfrutta appieno il fallo tecnico fischiato al numero 7 triestino e mette nella cascina ciociara altri tre preziosi punti. Alla fine del periodo ospiti ancora avanti di 8 (55-63). Nell’ultimo quarto Ferentino accelera e si procura il break che di fatto chiude l’incontro: 12-0 e ciociari a +20 con Thomas, Biligha e Starks. Negli ultimi cinque minuti da segnalare un’incredibile stoppata di Biligha su tentativo di schiacciata di Holloway, che merita di finire nella top ten delle migliori azioni di questa quindicesima giornata di campionato. Ultimi minuti che si possono identificare con l’appellativo di “garbage time” durante i quali Starks fa 6-6 dalla lunetta e Bucci infila l’ennesima tripla. La partita si chiude appunto con i liberi realizzati da Starks e con la vittoria di Ferentino per 90-70.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallacanestro Trieste 2004-FMC Ferentino 70-90. La cronaca.

TriestePrima è in caricamento