Sport

Pallacanestro Trieste 2004-Manital Torino 32-29 a metà gara.

12.50 - Dopo un ottimo primo quarto, nel secondo quarto Trieste ha perso lucidità in attacco, subendo il rientro di Torino.

Inconsuento orario per i tifosi della Pallacanestro Trieste: alle ore 12.00, davanti alle telecamere di Sky la squadra biancorossa di coach Dalmasson affronta la Manital Torino, terza forza del campionato. Dopo la fondamentale vittoria esterna ad Agrigento, capitan Carra e compagni sono chiamati, contro la forte compagine piemontese, a cercare una vittoria che li avvicini ancor di più alla conquista dell’agognato posto in grigilia playoff.  Buona la risposta del pubblico: sono quasi 4000 gli spettatori presenti al PalaTrieste, compresa una cinquantina di tifosi provenienti da Torino. Dopo l’Inno di Mameli cantato da Dennis Fantina,  è stato osservato un doveroso minuti di silenzio in memoria di Emilio Felluga, indimenticato Presidente del CONI Provinciale e Regionale, scomparso circa una settimana fa.

Buona prestazione per i ragazzi biancorossi nel primo quarto, chiuso sul 22-13. Nel secondo periodo Trieste ha avuto un vantaggio massimo di 12 punti ma nel finale ha sprecato alcuni palloni in attacco, subendo un parziale di 13-4 che ha riportato in equilibrio l'incontro. Per Trieste 13 punti di Holloway e 6 di Tonut e Grayson; per la Manital 7 di Fantoni e 6 di Lewis.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallacanestro Trieste 2004-Manital Torino 32-29 a metà gara.

TriestePrima è in caricamento