Sport

Pallacanestro Trieste 2004-Mobyt Ferrara 71-61: la cronaca.

00:40 - la cronaca della convincente prestazione dei ragazzi di Dalmasson davanti al favoloso pubblico del PalaTrieste.

Trieste, ancora davanti alle telecamere di Sky, ma soprattutto a quasi 6000 spettatori,  si aggiudica gara tre contro la Mobyt Ferrara e si appresta ad iniziare –già domenica 3 maggio alle ore 18.00 a Brescia la serie - al meglio delle cinque partite – contro la Centrale del Latte Brescia. La squadra biancorossa ha sfoderato una prova di carattere, difendendo con intensità per tutta la partita; in attacco Tonut ha sentito troppo la pressione del match (solo quattro i punti realizzati) ma è stato aiutato dai compagni: partita convincente di Grayson; Holloway, dopo un inizio in chiaroscuro, ha saputo regolarsi in attacco ed ha recuperato ben 21 rimbalzi, realizzando 15 punti. Positivo Prandin, 13 punti ma anche l’arduo compito di contenere il folletto nero Hasbrouck (13 punti). Punti importanti (12) sono arrivati anche da Candussi, con 5 rimbalzi.

PRIMO QUARTO

Trieste parte con Tonut, Grayson, Candussi, Carra ed Holloway; Ferrara risponde con Bottioni, Castelli, Ferri, Pipitone e Hasbrouck. Partenza contratta per i biancorossi che subiscono un parziale di 7-0 prima che Grayson rompa il ghiaccio ed Holloway, con 4 punti consecutivi, si riavvicina agli ospiti fallendo il libero supplementare del possibile pareggio. Pipitone e Castelli muovono il tabellino ma Candussi e Grayson con due triple consecutive portano il primo vantaggio interno (12-11). Ancora problemi in lunetta per Trieste con un 50% da Prandin ed Holloway mentre la difesa biancorossa non riesce a difendere efficacemente su Hasbrouck che con cinque punti consecutivi riporta avanti la Mobyt 13-16. Un ispirato Grayson infila la bomba mentre  Amici, che contende a Guarino di Ferentino il titolo di giocatore più…amato dal popolo biancorosso produce un complessivo 2/4 dalla lunetta e consente ai ragazzi di Dalmasson di riportarsi avanti di tre punti con le realizzazioni di Prandin e Candussi. Il primo periodo si chiude 21-18.

SECONDO QUARTO

 Bottioni riporta sotto i suoi ma risponde ancora Grayson; dopo il canestro del solito Hasbrouck Trieste tenta la fuga grazie a Prandin, Candussi e Coronica ed arriva fino al +7 (30-23).  L’inerzia sembra nelle mani dei biancorossi, trascinati dal fantastico pubblico del PalaTrieste ma invece è Ferrara che riprende in mano le redini della gara e produce un parziale di 12-0 che viene interrotto solamente dal canestro più libero aggiuntivo (sbagliato) di Coronica. Nel  finale un importante 2/2 di Holloway dalla linea di carità riporta Trieste a -2 (34-36) e con questo punteggio si va al riposo lungo.

TERZO QUARTO

Dopo i due punti di Castelli, lo stesso giocatore commette il suo quarto fallo e, piuttosto ingenuamente, protesta nei confronti dell’arbitro, a cui non rimane che sanzionarlo con un fallo tecnico, costringendolo ad uscire per raggiunto limite di falli. Carra, con il libero assegnato in conseguenza del fallo tecnico, dà lo spunto ad un nuovo allungo biancorosso al quale partecipa finalmente anche Stefano Tonut (primi due punti a 6.40 dalla fine del terzo quarto; il Palatrieste è una bolgia, Trieste va sul +5 ma è ancora Hasbrouck a riportare sotto Ferrara. Oggi però è la serata di Grayson, altra tripla e tutto da rifare per i biancoazzurri. Dopo un inconsueto 0/2 ai liberi Tonut si rifà con due punti, facendosi però fischiare un tecnico per proteste: biancorossi a +7 (48-41). Ferrara sfrutta al massimo la situazione riportandosi a -3 con la bomba di Casadei. Candussi trova a sua volta una tripla e Prandin realizza 2 punti nell’azione successiva; al canestro di Pipitone risponde Holloway che chiude il terzo quarto:  Trieste avanti di 8 punti (55-47).

QUARTO QUARTO

Una tripla di Prandin in avvio scuote il PalaTrieste; Amici risponde da sotto ma ancora un 5-0 firmato Grayson-Holloway porta i biancorossi sul +14 ed Amici in panca per cinque falli. Un efficace difesa triestina ha la meglio su Ferrara che comincia a perdere lucidità; Trieste allunga sul +18 grazie a due importanti iniziative di Coronica: un imperiosa schiacciata in tap-in e 2/2 in lunetta dopo un bell’anticipo concluso con un contropiede fermato fallosamente da Ferrara. Ad 1.21 dalla fine standing ovation per Holloway, sostituito da Fossati. Nel minuto finale Ferrara recupera otto punti ma ormai è troppo tardi, i ragazzi di Dalmasson vincono 71-61 e sulla sirena vengono travolti dal popolo biancorosso per un abbraccio collettivo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallacanestro Trieste 2004-Mobyt Ferrara 71-61: la cronaca.
TriestePrima è in caricamento