Sport

Pallacanestro Trieste Acegas Aps-Biancoblu' Basket Bologna 67-71: la Cronaca

Per l’ottava giornata del girone di ritorno la Pallacanestro Trieste Acegas Aps affronta al PalaRubini la Biancoblù Basket Bologna capitanata dal triestino Andrea Pecile. Gli emiliani sono ottavi a 20 punti, seguiti a 18 punti da tre squadre tra...

Per l'ottava giornata del girone di ritorno la Pallacanestro Trieste Acegas Aps affronta al PalaRubini la Biancoblù Basket Bologna capitanata dal triestino Andrea Pecile. Gli emiliani sono ottavi a 20 punti, seguiti a 18 punti da tre squadre tra le quali anche i biancorossi triestini. Presenti al palasport circa 2000 spettatori, compresa una ventina di tifosi felsinei sponda Fortitudo. All'inizio dell'incontro osservato un minuto di silenzio in memoria di Pietro Paolo Mennea.

PRIMO QUARTO

Buona partenza dei ragazzi di Dalmasson che, con una tripla di Ruzzier ed un canestro più libero si portano sul 6-0; i biancorossi non riescono però ad approfittare dell'imprecisione in attacco di Bologna, che si sblocca solamente al quinto minuto con i due punti di Pecile. Il capitano triestino di Bologna ne segna altri cinque di fila e gli ospiti si portano avanti 7-6. I biancorossi perdono lo smalto iniziale in difesa e Bologna riesce ad allungare ed a chiudere il primo quarto avanti 17-12.

SECONDO QUARTO

Trieste ancora piuttosto imprecisa al tiro e la Biancoblù con Drenovac e Cournooh prende il largo arrivando al +12 con un canestro di Pecile (21-33). Con i canestri da sotto di Gandini e Mescheriakov, Trieste riesce nel finale di periodo a ridurre lo svantaggio, andando al riposo lungo sotto di otto punti (25-33).

TERZO QUARTO

Grande partenza per Trieste che, grazie ad un parziale di 10-3 (quattro punti iniziali di Ruzzier) riaprono i giochi riportandosi a -1 (35-36). Alcune dubbie decisioni arbitrali stoppano la rimonta dei biancorossi e fanno letteralmente infuriare il pur corretto pubblico triestino con qualche tifoso che viene trattenuto a malapena dagli steward. Purtroppo qualcosa è volato in campo e puntualmente arriverà la multa? Tornando alla partita Bologna riprende sei punti di vantaggio ma Trieste non molla la presa e, con i "terribili" ragazzi triestini Ruzzier, Coronica e Fossati, si riporta a -1 (45-46) e pareggio sul 47 grazie a due liberi di Filloy; dall'altra parte Harris si procura e realizza a sua volta due liberi che consentono alla Biancoblù di chiudere in vantaggio anche il terzo periodo (47-49).

QUARTO QUARTO

I ragazzi di Dalmasson tengono il passo dei felsinei grazie ai canestri di Ruzzier e di Fossati ed sa sei minuti dalla fine mantengono la parità (57-57). La squadra emiliana con Harris e Cutolo riesce a prendere nuovamente cinque punti di vantaggio che diventano sei con la tripla di Cutolo che, a meno di due minuti dalla fine, sembra dire la parola fine alla partita. I biancorossi non ci stanno e anche dopo aver perso Gandini per cinque falli organizzano un pressing aggressivo sulla rimessa bolognese, recuperando una palla che viene trasformata da sotto da capitan Carra; Trieste è a -4 ad un minuto dalla fine con la palla in mano: Filloy sbaglia l'ennesima tripla ma il rimbalzo è di Carra che tenta un'altra bomba che esce di pochissimo (probabilmente c'era un fallo sul tiro del capitano). L'incontro si chiude con Cournook in lunetta che, pur realizzando un libero su due mantiene Trieste a distanza e consente a Bologna di violare il Palarubini vincendo 67-71.

Ancora una volta Trieste lotta fino alla fine, penalizzata da un arbitraggio non all'altezza proprio nel momento che poteva cambiare l'inerzia della partita; i ragazzi di Dalmasson vincono ai rimbalzi 42-32 anche grazie al contributo del rientrante Gandini (14 catturati dal lungo triestino) ed anche in valutazione (70-69): Giornata decisamente infelice al tiro, con un sufficiente 51% da due ma con un inguardabile 1 su 20 (cinquepercento!!) dall'arco. Miglior realizzatore per Trieste è stato Ruzzier con 17 punti (7 su 9 da due), seguito da Mescheriakov con 13; buone prove di Coronica (8 punti) e Fossati (4 punti). Partita incolore di Filloy autore di 7 punti quasi tutti dalla lunetta e molto impreciso al tiro. Nessun punto per Marco Diviach che, dopo le buone prestazioni contro l'Upea ed a Forli, era atteso ad affrontare la squadra che lo ha temporaneamente ceduto in prestito a Trieste: a causa delle non perfette condizioni fisiche, Dalmasson lo ha schierato solamente sette minuti nel primo quarto; nessun punto per il lungo triestino. Per gli ospiti 17 punti di Harris e 15 punti di Cutolo, che hanno contribuito in maniere determinante alla vittoria di Bologna. Ora per i triestini impegno giovedì 29 marzo in casa della Sigma Barcellona di Jobey Thomas, turno di riposo nella decima giornata e nuovamente in trasferta a Verona il 14 aprile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallacanestro Trieste Acegas Aps-Biancoblu' Basket Bologna 67-71: la Cronaca

TriestePrima è in caricamento