rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Sport

Pallacanestro Trieste-Angelico Biella 107-96 dopo due t.s. La cronaca

23.10 - Il raccconto della formidabile impresa della squadra triestina

Imprevedibile ma con un cuore immenso: è questa la caratteristica della Pallacanestro Trieste di questo primo scorcio di campionato; a soli quattro giorni da un incontro gettato alle ortiche contro il Basket Barcellona, riescono nella ciclopica impresa di recuperare una partita che a metà del terzo quarto sembrava segnata (35-58) riuscendo, grazie ad una prova ancora maiuscola di Tonut ed Holloway, condita dall’esperienza di capitan Carra - decisivo nelle fasi calde della partita -, a costringere Biella a disputare ben due overtime, mantenendo nel secondo tempo supplementare la lucidità necessaria per chiudere la partita.    

Quintetto iniziale per Trieste: Tonut, Grayson, Candussi, Carra ed Holloway. Buon approccio all’incontro per i biancorossi, che tengono testa alla più quotata avversaria, riuscendo a rispondere con prontezza ad un primo tentativo di fuga degli ospiti. Raymond viene lasciato un po’ troppo libero ma Tonut ed Holloway tengono a galla i biancorossi. Minimo vantaggio biellese (20-21) alla fine del primo quarto.

Nel secondo periodo, dopo il nuovo vantaggio firmato Holloway, il giocattolo biancorosso si inceppa, la difesa latita e gli ospiti iniziano a bombardare dall’arco: tre triple consecutive danno ai piemontesi un primo vantaggio importante (24-32); Dalmasson chiama time out ma la reazione triestina non arriva: al canestro di Prandin replica Biella con un altro parziale di 9-0 con un Raymond implacabile dalla distanza. Ennesima tripla di Raymond ed ospiti già a +15, vantaggio mantenuto fino a riposo (35-50).

Le squadre rientrano ma l’inerzia della partita è sempre nelle mani della squadra di coach Corbani, che confeziona un parziale di 8-0 con la coppia Raymond-Lombardi. Ad 8’e 18” dalla fine del terzo quarto Dalmasson cerca di riordinare le idee, con la squadra a -23 (35-58); questa volta la pausa sortisce l’effetto desiderato ed i biancorossi recuperano il break subito all’inizio del periodo, rientrando a -14. Con Carra in cabina di regia, preferito ad un evanescente Grayson, i biancorossi riescono a limare ancora il divario, presentandosi a disputare l’ultimo periodo (regolare) con uno svantaggio di 11 punti (57-68). Inizia bene Trieste con un gran canestro in entrata di Prandin. Trieste si affida a Tonut ed ancora Prandin e rosicchia ancora qualcosa; è la tripla di Marini ad infiammare tutto il Palatrieste: bolgia indescrivibile e biancorossi nuovamente in partita con i due liberi di Tonut (73-76). Biella cerca di chiudere la partita ma Carra la riapre con una fondamentale tripla (80-81). Dalla lunetta Raymond fa uno su due mentre Holloway pareggia ed ha, nell’azione successiva, addirittura la palla per chiudere la partita ma purtroppo la sbaglia. Squadre contratte nel primo supplementare: i primi punti arrivano solamente dopo tre minuti grazie a due liberi realizzati da Voskuil. Biella va avanti di quattro ma Tonut prende due triple che tengono in linea Trieste. È ancora Holloway a siglare i punti del 91 pari ed a portare la partita al secondo overtime. Holloway porta in vantaggio i ragazzi di Dalmasson, subito raggiunti da un freddo La Quintana (due liberi realizzati). Mastrangelo trova un tiro pesante e, nell’azione successiva realizza solamente uno dei due liberi; peggio fa però De Vico dalla linea di carità e così Carrà può dare il primo significativo vantaggio per Trieste (99-93). Nel finale Holloway su azione e Grayson con due liberi realizzati tengono a distanza i piemontesi e Carra, con una tripla sulla sirena, suggella la vittoria di Trieste! 106-97 il risultato finale.

Alla fine della battaglia, 31 punti per Tonut, 29 punti per Holloway, ai quali vanno aggiunti 17 rimbalzi e 5 stratosferiche stoppate (40 di valutazione). Da non dimenticare i 14 punti di Carra, fondamentale nei momenti caldi dell’incontro, quando si doveva recuperare. Ancora da rivedere Grayson (1 su 11 al tiro), tenuto a lungo in panchina e rientrato nei momenti finali a causa dell’uscita per falli di Tonut, Carra e Prandin, ha fatto correre i brividi lungo la schiena dei 1800 spettatori presenti, con alcuni palloni malamente gestiti. La vittoria è comunque arrivata ed i ragazzi di Dalmasson attendono nuovamente al Palatrieste domenica prossima, davanti al proprio pubblico, sesto uomo in campo, la Scaligera Verona di Gandini & CO., con la consapevolezza di poter fermare un’altra “grande” di questo inizio di campionato.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallacanestro Trieste-Angelico Biella 107-96 dopo due t.s. La cronaca

TriestePrima è in caricamento