Sport

Pallacanestro Trieste, Dalmasson: «Javonte Green giocatore ideale per la nostra filosofia»

Coach Eugenio Dalmasson a tracciare un profilo di Javonte Damar Green, il nuovo americano in forza ai biancorossi

Dopo il benvenuto, dato nella conferenza stampa dello scorso lunedì dall’Ad di Alma – Agenzia per il Lavoro Trieste, Mario Ghiacci, è coach Eugenio Dalmasson a tracciare un profilo di Javonte Damar Green, il nuovo americano in forza ai biancorossi.

rookie e, come nel caso di Javonte Green, su giocatori reduci da un’esperienza europea, in un campionato magari meno conosciuto rispetto ad altri. In quest’ultima categoria – prosegue coach Dalmasson – abbiamo individuato un paio di elementi che potevano fare al caso nostro. Giocatori che ci sono piaciuti sotto vari aspetti: grande intensità unita a buone doti difensive, attitudine a giocare per la squadra, positivo rapporto tra palle recuperate e palle perse e, soprattutto, la costanza nel migliorare il proprio rendimento stagione dopo stagione. Progressi non solo testimoniati dalle cifre, ma anche da situazioni tecniche. L’esempio di Green è per certi versi paragonabile a quello di Jordan Parks, in quanto Javonte – spiega il coach biancorosso – nell’ultimo anno universitario utilizzava pochissimo il tiro da tre, mentre quest’anno alla prima esperienza europea, ha dimostrato di possedere anche quest’arma. A me piacciono questi giocatori, capaci di evolversi, crescere, migliorare. Crediamo in partenza ci siano indubbie qualità, ora starà a noi lavorare per valorizzarle al meglio>.

Una predisposizione che ha favorevolmente impressionato Eugenio Dalmasson, non solo da un punto di vista prettamente tecnico.

>.

Ha avuto modo di parlare in questi giorni con il ragazzo?

.

In attesa di vederlo all’opera, quali sono le principali caratteristiche di Green?

.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallacanestro Trieste, Dalmasson: «Javonte Green giocatore ideale per la nostra filosofia»

TriestePrima è in caricamento