Venerdì, 22 Ottobre 2021
Sport

La Pallacanestro Trieste si presenta: «Entusiasmo, continuità e tanta voglia di stupire» (VIDEO-INTERVISTA)

Le video-interviste a Giovanni Marzini, Eugenio Dalmasson e Mario Ghiacci

Incontro con la stampa organizzato al Tennis club di Padriciano dalla Pallacanestro Trieste, alla presenza dell’intero staff tecnico, allenatore, giocatori, presidente e general manager.

«La società è sempre stata sana - riferisce il presidente Giovanni Marzini -. Con l’ingresso dello sponsor Alma la società si sta consolidando anche dal punto di vista finanziaria. Ci stiamo impegnando per potenziarla anche dal punto di vista organizzativo. La svolta si concretizzerà tra qualche giorno con l’ingresso al PalaTrieste come nostra nuova casa è un segnale molto importante. Ora la palla passa alla squadra nel vero senso della parola ma anche ai tifosi. La loro risposta è stata quanto mai incoraggiante. Nella prima fase abbiamo superato il tetto dei mille abbonati, tra qualche giorno inizierà la seconda. Il sogno è di portare duemila tessere in società ed una media di 4 mila spettatori in media a partita. Questo è il patrimonio più importante che dobbiamo cercare di inseguire e sui questo possiamo costruire la squadra che tutti sognano per raggiungere obiettivi sempre più importanti».

Per quanto concerne la squadra costruita il coach Eugenio Dalmasson riferisce che «Abbiamo confermato 7/10 del team dello scorso anno. Partiamo dal lavoro e dai buoni risultati dell’anno scorso, abbiamo voluto dare continuità a quanto di buono fatto vedere nei mesi scorsi. L’inserimento poi dei tre nuovi va a completare la squadra e la scelta dei nuovi è stata molto oculata e nei migliore dei modi».

LE INTERVISTE A GIOVANNI MARZINI, EUGENIO DALMASSON E MARIO GHIACCI (l'articolo continua sotto il filmato)

Il general manager Mario Ghiacci riferisce che «Finalmente il PalaTrieste diventerà la casa della Pallacanestro Trieste. C’è ancora un po’ di burocrazia da espletare ma le firme ci sono già. Questo fatto è un premio per il lavoro incredibile fatto in questi anni. Sarà un bel test per noi perché passeremo da gestire un bar alla gestione di un hotel con mille stanze. Sarà un impegno gravoso ma sicuramente darà grande soddisfazioni alla società».

«Per quanto concerne l’A1 – conclude Ghiacci – non va sognata, ma programmata. Potrebbe essere una grande occasione, ma attenzione a non fare il passo più lungo della gamba. Se arriverà l’A1, la affronteremo con grande impegno e serenità».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Pallacanestro Trieste si presenta: «Entusiasmo, continuità e tanta voglia di stupire» (VIDEO-INTERVISTA)

TriestePrima è in caricamento