Pallamano, Trieste è viva: suo lo scontro salvezza con Fondi

Davanti al pubblico delle grandi occasioni ottiene 2 punti che pesano come macigni visti anche i concomitanti passi falsi di Gaeta ed Eppan

La Pallamano Trieste, davanti al pubblico delle grandi occasioni, fa meritatamente suo il big match salvezza contro Fondi ottenendo 2 punti pesanti (oltre la differenza reti negli scontri diretti a proprio favore, all'andata finì 24-22 a favore dei laziali) come macigni visti anche i concomitanti passi falsi di Gaeta ed Eppan che le consentono di riagganciare la zona salvezza persa qualche settimana fa. Ora per i biancorossi si aprono le porte delle Final Eight di Coppa Italia dove venerdì in Toscana (fischio d'inizio fissato alle ore 20.30) affronteranno nei quarti di finale i padroni di casa dell'Ego Siena.

La cronaca della prima frazione 

Trieste non parte benissimo, causa un paio di palloni persi e due sfondamenti dati contro, e ad approfittarne sono i laziali che si portano avanti grazie alle reti di Zanghirati e del neo acquisto Lazic (0-2). I giuliani serrano la difesa con il classico modulo 5-1 che sortisce gli effetti sperati, a questo punto sale in cattedra il duo Popovic-Mustapic a ripristinare la perfetta parità (2-2), il momento è propizio ai padroni di casa a mettere la freccia del sorpasso al 13' con Hrovatin (4-3) prima del nuovo pari su tiro di rigore trasformato da Oliveira (5-5) al 15'.

La formazione di coach Carpanese accelera il passo confezionando un break di 4-0 siglato da Pernic, Hrovatin e da 2 marcature di Mustapic (9-5 al 18') a cui fa seguito al 23' l'ulteriore allungo (12-7). Il pallino del gioco è completamente nelle mani di Trieste che oltre a trovare la rete con una certa fluidità sul piano difensivo vede mettersi in evidenza Modrusan abile a bloccare le folate avversarie. Il massimo vantaggio i biancorossi lo incamerano nelle battute finali del primo tempo (14-8), il gol di Marino manda le contendenti all'intervallo sul 14-9.

Il secondo tempo

La seconda frazione si apre nel migliore dei modi con Trieste a contenere senza particolari patemi l'avversaria, questo le permette di toccare il +11 (26-15) al 49'. Un calo nell'arco di 2' accompagnato dal parziale di 5-0 favorevole al Fondi (26-20) non impensierisce più di tanto i giuliani che trovano nel finale con il duo Mustapic-Popovic le reti della sicurezza (29-23).

Le parole del direttore sportivo 

Piena è la soddisfazione del direttore sportivo Giorgio Oveglia: “E' stata, causa anche la consapevolezza dell'importanza della posta in palio, una partita difficile da affrontare. Nonostante ciò ho visto una Trieste concentrata al punto giusto, penso che questa vittoria sia giunta meritatamente, un plauso lo vorrei rivolgere a tutti i ragazzi e in maniera particolare alle prestazioni del giovane Jack Hrovatin e del “vecchio” Modrusan. Per quello che concerne il futuro, a mio avviso, questa squadra se al completo ha ancora dei margini di miglioramento: i ragazzi devono capire che hanno delle potenzialità e non devono avere “paura” di giocare la pallamano che il coach chiede in allenamento durante la settimana".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I ringraziamenti ai tifosi della Triestina

"Ora la nostra attenzione va rivolta alle Final Eight di Coppa Italia, manifestazione di assoluto prestigio dove cercheremo di fare il meglio possibile, poi ci butteremo nuovamente nel clima campionato in maniera da ottenere i punti necessari per chiudere questa difficile stagione sportiva. Un ringraziamento particolare lo vorrei infine rivolgere ai ragazzi della Curva Nord e al Triestina Club Bar Capriccio che si sono fatti sentire dimostrando, ancora una volta, di essere l'ottavo uomo in campo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto in Costiera, addio al presidente del gattile di Trieste Giorgio Cociani

  • Primo caso a scuola a Trieste, tre docenti e 21 alunni della Gaspardis in quarantena

  • Malore in acqua al Pedocin, morto bagnante di 56 anni

  • Ubriaco spacca una bottiglia sul bancone del bar e aggredisce i colleghi: tassista triestino denunciato

  • Referendum: Trieste la provincia italiana con la più alta percentuale di no

  • Incidente in galleria Carso: quattro auto coinvolte e strada chiusa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento