menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pallanuoto, A1 maschile: una buona Trieste cade a Savona (10-8)

Il tecnico alabardato: «Abbiamo comunque giocato un’ottima partita sul campo di una squadra forte, completa e molto ben organizzata»

Nella nona giornata di ritorno del campionato di serie A1 maschile, la Pallanuoto Trieste sforna una prestazione più che positiva al cospetto della quarta forza del torneo. Ma alla fine il risultato premia i padroni di casa della Rn Savona (10-8). «Abbiamo comunque giocato un’ottima partita – esclama a fine gara il tecnico alabardato Andrea Brazzatti – sul campo di una squadra forte, completa e molto ben organizzata. Siamo andati anche sotto di 4 gol ma non ci siamo disuniti. Anzi, abbiamo reagito e se gli arbitri avessero premiato un paio di interessanti movimenti del nostro centroboa, chissà… Ma l’importante era giocare con cuore e intensità. L’abbiamo fatto, la preparazione verso i play-out prosegue».

La Pallanuoto Trieste inizia il match della piscina “Zanelli” nel modo giusto. Dopo 2’ Podgornik sblocca il risultato (0-1), Ravina impatta in superiorità (1-1), poi capitan Giorgi riporta avanti gli alabardati sempre in superiorità (1-2). Il Savona ha tantissimo talento offensivo. Il mancino Damonte firma il 2-2 (con l’uomo in più), poi a 30’’ dalla fine del tempo l’ungherese Teleki da boa trova il 3-2. La seconda frazione si apre con il 3-3 firmato da Petronio in superiorità. Gli ospiti reggono bene il campo, ma i liguri sono estremamente cinici e puniscono ogni minimo errore alabardato. Bianco è lesto a mettere alle spalle di Oliva un pallone vagante in situazione di superiorità (4-3), Colombo sigla il +2 in controfuga (5-3), Piombo colpisce da lontano (6-3) e Ravina finalizza un’altra rapida controfuga: 7-3 al cambio di campo.

Incassato un pesantissimo parziale di 4-0, la Pallanuoto Trieste trova le forze per reagire con orgoglio. Petronio accorcia con l’uomo in più (7-4), poi Blazevic chiude con un perfetto pallonetto una rapida transizione (7-5). Vico si fa valere sui 2 metri, ma non viene premiato dalla coppia arbitrale. E sul ribaltamento di fronte il Savona guadagna un rigore che Milakovic trasforma per l’8- 5 di fine terzo periodo. Dopo 2’ di gioco nel quarto tempo un “alzo e tiro” del solito Milakovic riporta il Savona sul +4. Trieste comunque non si arrende. Un diagonale di Mezzarobba in superiorità vale il 9-6, poco dopo Gogov scrive 9-7 con poco più di 4’ ancora da giocare. Novara (di nuovo con l’uomo in più) sigla il 10-7, ma un rigore di Gogov a 2’40’’ dalla sirena rimette paura ai padroni di casa (10-8). Non si segnerà più fino alla sirena. Il Savona conquista i tre punti, la Pallanuoto Trieste ritorna dalla Liguria con un pieno di buone indicazioni.

RN SAVONA – PALLANUOTO TRIESTE 10-8 (3-2; 4-1; 1-2; 2-3)
RN SAVONA: Soro, Novara 1, Damonte 1, Steardo, L. Bianco 1, Ravina 2, Piombo 1, Milakovic 2, Delvecchio, Colombo 1, Guimaraes, Teleki 1, Missiroli. All. Angelini
PALLANUOTO TRIESTE: Oliva, Podgornik 1, Petronio 2, Ferreccio, Giorgi 1, Giacomini, Gogov 2, Turkovic, Vico, Spadoni, Blazevic 1, Mezzarobba 1, Persegatti. All. Brazzatti Arbitri: Calabrò e Scappini
NOTE: uscito per limite di falli Piombo (S) nel quarto periodo; superiorità numeriche Savona 5/9 + 1 rigore, Pallanuoto Trieste 4/9 + 1 rigore; spettatori 200 circa

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

Cura della persona

Scrub fai da te: la ricetta super naturale per labbra perfette

Guida

Ancora sole ma minime fino ai 4 gradi: il meteo per domani 9 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento