menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pallanuoto femminile, due «orchette» convocate per il Mondiale under 18

Le giovani «orchette» Sara Inagannamorte e Lucrezia Cergol volano in Nuova Zelanda

Il volo per la Nuova Zelanda è prenotato. Il sogno delle «orchette» della Pallanuoto Trieste si è infatti avverato. Sara Ingannamorte e Lucrezia Cergol sono state inserite dal c.t. Fabio Conti e dal tecnico federale Paolo Zizza nella lista delle 13 atlete che indosseranno la calottina dell’Italia al Campionato del Mondo Under 18 femminile, in programma a Aukland tra il 12 e il 18 dicembre.

È una soddisfazione enorme per la società del presidente Enrico Samer e ovviamente per le due giovani atlete, che avranno così l’occasione di disputare l’importantissima rassegna iridata. Con buone possibilità, conoscendo la forza e il blasone della nazionale azzurra, di fare strada. Emozionate e per certi versi ancora incredule le due “orchette” alabardate. Sara Ingannamorte, classe 2000, ruolo portiere, ha le idee chiare. «Sono fiera di questa convocazione – spiega la giocatrice della Pallanuoto Trieste – ho fatto tanti sacrifici per conquistare un posto al Mondiale e adesso sono davvero molto contenta. Ringrazio la mia famiglia che mi ha sempre sostenuto, i miei allenatori e tutte le mie compagne di squadra, senza di loro non sarei arrivata a questi livelli». Lucrezia Cergol, classe 2000, ruolo attaccante, pensa soprattutto a sua sorella Beatrice, che ha solo sfiorato la convocazione per il Mondiale di Auckland. «Mi è sempre stata vicina, non ha mai mollato come me e Sara ma alla fine non è stata chiamata. Io per la verità sono ancora sbalordita e incredula, non mi sarei mai aspettata di venir inserita in nazionale con tante atlete più grandi di me. Oltre a mia sorella, voglio ringraziare la mia famiglia, che si lamenta sempre del fatto che mi alleno troppo, e la mia seconda famiglia, ovvero i miei allenatori e la mia squadra. E un grazie anche alla società, che ci è sempre stata vicina». Particolarmente soddisfatta anche l’allenatrice del settore giovanile femminile della Pallanuoto Trieste, Ilaria Colautti: «Sono contenta per loro. Vivranno un’esperienza indimenticabile al Mondiale. E sono contenta anche per tutto il nostro movimento, la strada che abbiamo intrapreso continua a darci soddisfazioni una dopo l’altra».

La nazionale si ritroverà domenica 4 dicembre al Centro Federale di Ostia, mentre il 5 dicembre è prevista la partenza per Aukland, con scalo intermedio a Dubai. Le azzurre si alleneranno in Nuova Zelanda fino al 12 dicembre, quando scatterà l’attesissima rassegna iridata. Le convocate per il Mondiale Under 18: Domitilla Picozzi (Sis Roma), Giulia Cuzzupè (Rn Imperia), Sara Ingannamorte (Pallanuoto Trieste), Lucrezia Cergol (Pallanuoto Trieste), Elisa Quattrini (Vela Ancona), Elena Altamura (Vela Ancona), Nicole Zanetti (Rapallo), Isabella Riccioli (Orizzonte Catania), Caterina Banchelli (Rn Florentia), Claudia Presta (Cosenza), Chiara Foresta (Acquachiara), Agnese Cocchiere (Rn Bogliasco) e Giulia Millo (Rn Bogliasco).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Cosa non regalare mai per la Festa della mamma e perché

social

"Buon viaggio 'doc'": l'ultimo saluto di Manuel al medico che gli salvò la vita

social

Festa della mamma: origini e curiosità

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Via libera alle visite agli ospiti delle Rsa: ecco le regole

  • Cronaca

    Covid: in Fvg 90 nuovi casi, nessun decesso a Trieste

  • Cronaca

    Incendio in via Belpoggio: evacuato lo stabile

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento