menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pallanuoto, serie A1 maschile: Trieste ospita il fortissimo An Brescia

Sabato 21 novembre, nella nona giornata di andata del campionato di serie A1 maschile, gli alabardati ospitano alla "Bruno Bianchi" i vice-campioni d'Italia dell'An Brescia. Si gioca alle ore 16.00

Una sfida dal grande fascino. Sabato 21 novembre alla “Bruno Bianchi”, nella nona giornata di andata del campionato di serie A1 maschile 2015/2016, la Pallanuoto Trieste ospiterà i vice-campioni d’Italia dell’An Brescia. Si gioca alle ore 16.00, con ingresso gratuito per il pubblico. Sarà l’occasione per vedere all’opera alcuni tra i più forti atleti a livello mondiale. Lo spettacolo è assicurato.

QUI PALLANUOTO TRIESTE Il fondamentale successo dello scorso sabato sulla Roma Vis Nova ha portato la squadra alabardata in una posizione di classifica abbastanza tranquilla, anche se la strada verso la salvezza è ancora lunghissima (siamo a poco più di un terzo del cammino). I 9 punti conquistati nell’ultimo mese rappresentano senza dubbio utile fieno in cascina in vista di un trittico, An Brescia, Acquachiara in casa e poi Pro Recco alla “Bianchi”, praticamente impossibile.

In ogni caso, il gruppo di Stefano Piccardo ha preparato con la solita determinazione il match con i lombardi. La squadra, nel complesso, vive un buon momento di forma. Qualche problema ancora per Boris Popovic, che già con la Roma Vis Nova era sceso in vasca in condizioni precarie, e per Michele Mezzarobba. Il tecnico ligure pare comunque intenzionato a schierare gli stessi 13 che hanno regolato per 6-5 l’ostica compagine capitolina. Ma con l’An Brescia, ovviamente, suonerà tutta un’altra musica. “E’ un impegno dalla doppia valenza – spiega l’allenatore della Pallanuoto Trieste Stefano Piccardo – tutti gli appassionati di questo sport potranno vedere all’opera alcuni campioni di livello mondiale, atleti che giocano da anni la finale scudetto e che sono titolari nelle rispettive nazionali. Spero che la Bianchi, come sempre del resto, sia stracolma di pubblico. Sotto l’aspetto tecnico, invece, dovremo essere bravi a giocare una gara di puro contenimento. Sarà fondamentale gestire bene il possesso palla offensivo, per non concedere loro spazio in transizione. In difesa servirà grande attenzione, per evitare di far cadere troppi palloni nella zona del centroboa”. Trovare un punto debole ad una corazzata come l’An Brescia è impossibile, l’allenatore ligure ha però l’intenzione di sfruttare bene questa importante sfida. “Ci siamo allenati spesso con loro – continua Piccardo – ma affrontarli in una partita ufficiale, con i tre punti in palio, sarà molto diverso. Si tratta di una bella occasione per prendere ancora più coscienza di quanto è difficile giocare in serie A1, di quanto lavoro abbiamo ancora da fare per aumentare i nostri ritmi. Attenzione, però. Il rischio è quello di prendere un’imbarcata, cosa che davanti al nostro pubblico non deve accadere”.

QUI AN BRESCIA Otto vittorie su otto partite disputate, l’ultima in ordine di tempo il secco 10-2 rifilato al Posillipo, capolista con la Pro Recco, in attesa dello scontro diretto del 30 gennaio. Anche quest’anno l’An Brescia di Alessandro Bovo è la più seria rivale della corazzata ligure, anche se strappare il tricolore a Tempesti e compagni sarà impresa alquanto difficile. In ogni caso, il direttore sportivo Piero Borelli ha allestito una compagine di altissima qualità. In porta c’è Marco De Lungo, che ha giocato 2 tempi in Italia-Turchia di World League di martedì. La difesa fa leva sul Sava Randelovic, titolare nella Serbia campione del mondo in carica, mentre in fase offensiva l’An Brescia ha l’imbarazzo della scelta. La costruzione del gioco passa principalmente dalle mani dello spagnolo Guillermo Molina, che non più tardi di qualche giorno fa ha rifilato 5 gol alla Serbia in World League. I principali finalizzatori sono il nazionale Christian Presciutti, campione del mondo nel 2011 e argento olimpico del 2012 con l’Italia di Sandro Campagna, e Valerio Rizzo. Il ruolo di mancino è ricoperto dall’affidabile Alessandro Nora, mentre il centroboa titolare è il serbo Nemanja Ubovic, che nel 2014 ha vinto la Champions League col Barceloneta. “Sono coperti e completi in tutti i reparti – continua Piccardo – possono contare su uno dei giocatori più talentuosi in assoluto, ovvero Willy Molina, che è capace di giocare alla grande in tutti i ruoli. Per non parlare degli esterni, fortissimi, veloci sotto il piano del nuoto e micidiali al tiro. Sarà una gara di enorme difficoltà, bisognerà dare tutto per provare a contenerli. Per noi è un bell’esame, davanti al nostro pubblico vogliamo comunque fare bene”.

COME SEGUIRE LA PARTITA Quella con l’An Brescia è una partita assolutamente da non perdere. In ogni caso, per chi ci segue da lontano e non potrà essere presente alla “Bruno Bianchi”, dalle ore 16.00 la pagina Facebook della Pallanuoto Trieste (www.facebook.com/pallanuototrieste) pubblicherà tutti gli aggiornamenti in tempo reale.

OSPITI IN PISCINA Seguiranno la partita da bordo vasca le bravissime atlete dell’Artistica ’81. Ci saranno Tea Ugrin, campionessa italiana di ginnastica artistica, reduce dai Mondiali di Glasgow e proiettata alle Olimpiadi di Rio 2016, le giovani promesse Elisabetta Bobul e Jodie Padovan, che con Tea fanno parte della squadra di serie A1, e Francesca Benolli, campionessa d’Europa nel 2005 e olimpionica a Pechino nel 2008. Accanto a loro anche l’allenatore Diego Pecar.

LA GIORNATA Il nono turno di andata si aprirà venerdì sera, con l’anticipo televisivo tra Canottieri Napoli e Rn Bogliasco. Sabato poi, oltre al match tra Pallanuoto Trieste e An Brescia, tutte le altre sfide. In chiave salvezza occhi puntati sullo scontro diretto tra Ortigia Siracusa e Lazio, punti pesanti anche quelli in palio nel confronto tra Rn Florentia e Rn Sori, fermo ancora a quota zero. La Roma Vis Nova attende un’Acquachiara in crescita (che tra l’altro sarà il prossimo avversario della Pallanuoto Trieste), la Pro Recco sarà di scena a Savona per una sfida che fino a qualche anno fa valeva lo scudetto, mentre il match più interessante è quello tra Sport Management e Posillipo, ovvero terza contro quarta.

LA CLASSIFICA Al comando la solita coppia, in coda la lotta alla salvezza è sempre molto equilibrata. An Brescia 24, Pro Recco 24, Sport Management 19, Posillipo 18, Canottieri Napoli 16, Acquachiara 14, Rn Savona 10, Rn Bogliasco 10, Roma Vis Nova 9, Pallanuoto Trieste 9, Ortigia Siracusa 4, Lazio 4, Rn Florentia 3, Rn Sori 0.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Brodo brustolà", antica ricetta della tradizione contadina triestina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento