rotate-mobile
Sport

Pallanuoto, serie A2 maschile: alla Bianchi la "bella" tra Trieste e Catania

Mercoledì 27 maggio, alla Bruno Bianchi, gli alabardati ospiteranno il Catania in gara-3 di semifinale play-off. Chi vince, accede alla finale promozione. Si gioca alle ore 19.30, ingresso gratuito

Tutto in una partita. Mercoledì 27 maggio alla Bruno Bianchi, con inizio fissato alle ore 19.30 (ingresso gratuito) la Pallanuoto Trieste ospiterà il Nuoto Catania in gara-3 di semifinale play-off della serie A2 maschile. E' la sfida decisiva della serie, chi vince accede alla finale promozione. La situazione infatti è di un successo per parte: piuttosto netto quello alabardato in gara-1 (10-7), di stretta misura e arrivato ad una manciata di secondi dalla fine quello siciliano in gara-2 (11-10). Ma c'è poco da illudersi, domani sarà grande battaglia, tra due squadre diverse per caratteristiche tecniche e tattiche, ma in grado di esprimersi ad alto livello.

La Pallanuoto Trieste è pronta ad un appuntamento che, per certi versi, è forse il più importante della sua giovane storia. Per spuntarla, di sicuro servirà l'apporto del pubblico della Bruno Bianchi, che già in gara-1 ha dimostrato uno straordinario attaccamento ai ragazzi alabardati. "I nostri tifosi possono darci una grande spinta - conferma Stefano Piccardo - sarebbe bello vedere di nuovo la piscina piena come la scorsa settimana". Dal punto di vista strettamente tattico, la Pallanuoto Trieste ha ben chiaro il compito che l'aspetta. Ancora l'allenatore ligure: "Dobbiamo giocare una partita di entusiasmo, nuotando tantissimo e provando a tenere il ritmo più alto possibile. Abbiamo le caratteristiche per farlo, ma non sarà facile, perché il Catania ha tanta qualità". I siciliani hanno infatti dimostrato in gara-2 di possedere una cifra tecnica davvero invidiabile, da categoria superiore. Kacar, Giorgio Torrisi e Beltrame sono in grado di inventare la giocata giusta in qualsiasi frangente del match, il centroboa Casasola è molto solido, la manovra offensiva pare non avere risentito dell'assenza del forte Privitera. "L'abbiamo già detto - continua Piccardo - il Catania è una grande squadra, sicuramente più esperta della nostra e più abituata a giocare partite dalla posta in palio così importante. Ma ho tanta fiducia nei miei ragazzi".

Per quanto riguarda la formazione, nessuna novità in casa Pallanuoto Trieste, con il tecnico ligure che pare indirizzato a confermare i 13 della trasferta di Catania.

Infine, la designazione arbitrale: gara-3 di semifinale play-off tra alabardati e siciliani sarà diretta da Fabio Ricciotti e Bruno Navarra, entrambi di Roma.

Le partite di mercoledì 27 maggio

Gara-3 di semifinale play-off: Rn Sori - Roma Nuoto, Ortigia Siracusa - Sc Quinto, Pallanuoto Trieste - Nuoto Catania

Gara 3 di finale play-out: Muri Antichi - Rn Arenzano

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallanuoto, serie A2 maschile: alla Bianchi la "bella" tra Trieste e Catania

TriestePrima è in caricamento