rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Sport

Pallanuoto, serie A2 maschile: gara-1 di finale play-off, alla Bianchi Trieste ospita l'Ortigia

Sabato 30 maggio alla Bruno Bianchi, con inizio alle ore 19.30, gli alabardati ospiteranno l'Ortigia Siracusa in gara-1 di finale play-off per la promozione in serie A1

Dopo una ricorsa lunga 5 stagioni, la Pallanuoto Trieste si prepara ad affrontare per la prima volta in assoluto una finale play-off per la promozione in serie A1. Si inizia sabato 30 maggio, alla Bruno Bianchi, quando presso l'impianto di Sant'Andrea arriverà l'Ortigia Siracusa per gara-1, con inizio fissato alle ore 19.30 (e ingresso gratuito per il pubblico). La formula è identica a quella della semifinale, bisogna vincere due partite su tre, gli alabardati potranno sfruttare il vantaggio del fattore campo nell’eventuale “bella”.

Dopo le tre battaglie con il Nuoto Catania, la squadra di Stefano Piccardo arriva in buone condizioni fisiche all'appuntamento più importante di tutta la stagione. C'è un po' di comprensibile stanchezza, causa la sfilza di durissimi impegni ravvicinati, ma anche tanto entusiasmo. "Intanto abbiamo raggiunto un traguardo storico per la Pallanuoto Trieste - afferma l'allenatore ligure - e di questo siamo molto orgogliosi. Adesso ci attende un avversario molto temibile, da affrontare con grande prudenza. L'Ortigia è davvero una signora squadra, con ottime individualità e tanti elementi di estrema pericolosità".

I siciliani, guidati da Luigi Leone, puntano molto sulla difesa, grazie anche ad un portiere molto solido come Patricelli, e sulle rapide ripartenze, che si basano sulla velocità di Di Luciano, Danilovic (forte tiratore montenegrino) e Lisi, che a volte viene anche utilizzato come secondo centroboa, per far rifiatare il coriaceo Abela. Attenzione anche alla gestione delle superiorità numeriche, che spesso vengono finalizzate dal temibilissimo Danilovic. Insomma, un avversario per caratteristiche diverso dal Catania, ma allo stesso tempo molto insidioso. "Compagine da rispettare questo Ortigia - continua Piccardo - che ha tutto per mettere in difficoltà qualsiasi avversario, con tre giocatori da categoria superiore, e un collettivo molto quadrato. Dovremo giocare con la giusta dose di pazienza e, ovviamente, non snaturare il nostro assetto tattico". In semifinale play-off i siciliani hanno eliminato il Quinto, dopo tre partite estremamente combattute, dove ancora una volta ha prevalso il fattore campo.

Per quanto riguarda la formazione della Pallanuoto Trieste, nessuna novità rispetto a quella che ha vinto gara-3 di semifinale: confermati i "tredici" che sono scesi in vasca mercoledì sera.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallanuoto, serie A2 maschile: gara-1 di finale play-off, alla Bianchi Trieste ospita l'Ortigia

TriestePrima è in caricamento