rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Sport

Pallanuoto Trieste beffata alla Bianchi, pari a 4 secondi dalla fine

I padroni di casa vedono sfumare i tre punti. Bettini: "Gestito male il finale"

Finisce in parità (10-10) la sfida tra Pallanuoto Trieste e Distretti Ecologici, valida per la terza giornata di ritorno del campionato di serie A1 maschile. Un punto che serve a poco alla squadra sponsorizzata Samer &Co. Shipping, che non sfrutta lo stop del Savona a Catania (13-13) e rimane al sesto posto in classifica, adesso a -6 dall’Ortigia terzo e -3 dal Telimar quarto. La corsa ai play-off inizia a farsi complicata. “Sapevamo che sarebbe stata una gara difficile - analizza l’allenatore Daniele Bettini - non siamo mai riusciti a scappare nel punteggio e negli ultimi minuti abbiamo sprecato tanto. L’Euro Cup è un’altra storia, metteremo da parte questa prestazione e ci presenteremo in acqua nelle migliori condizioni possibili”.

Equilibrio in avvio. Bini sblocca la situazione dopo 1’45’’ grazie ad una fuga sull’esterno conclusa con un secco diagonale (1-0), Francesco Faraglia su rigore e Viskovic ribaltano il punteggio sull’1-2, Inaba segna due gol nel giro di 60’’ (3-2), una colomba di Voncina vale il 3-3 di fine primo periodo. Trieste prova ad allungare nella seconda frazione. Mladossich firma il 4-3 con un diagonale al volo, il numero 12 mette dentro anche il 5-3, Lucci prova a tenere in scia gli ospiti (5-4), Bini infila il pallone proprio sotto la traversa per il 6-4 del cambio di campo. La Distretti Ecologici si conferma avversario ostico. Nella terza frazione Trieste scappa sul +3 per due volte, grazie alle stoccate di capitan Petronio (7-4 e 8-5), Oliva sventa un paio di pericolose offensive ospiti che comunque tornano sotto con le reti in superiorità di Lucci e Francesco Faraglia (8-7). A 40’’ dalla fine del tempo una saetta di Inaba rimette gli alabardati a distanza di sicurezza: 9-7. Nel quarto tempo accade di tutto. I capitolini impattano sul 9-9 con le reti di Viskovic e Voncina, De Michelis salva di testa il possibile +1 alabardato, Trieste ci prova in tutti i modi fino a 17’’ fine, quando capitan Petronio
sbatte in porta il 10-9. Sembra fatta ma non è così, nell’ultimo assalto la Distretti Ecologici manda in avanti anche il portiere che crea spazio da “2” per Francesco Faraglia, che gela la “Bianchi” con il 10-10 a 4’’ dalla sirena. “Brutto fine-settimana per entrambe le nostre prime squadre - conclude il d.s. Andrea Brazzatti - resettiamo e pensiamo ai prossimi impegni”.

Mercoledì 8 febbraio si torna in campo per la gara di ritorno dei quarti di finale di Euro Cup, arrivano gli ungheresi dello Szolnok (ore 20.00).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallanuoto Trieste beffata alla Bianchi, pari a 4 secondi dalla fine

TriestePrima è in caricamento