menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pallanuoto, A2 femminile: Trieste si impone sul Padova 2001

Meritato e importante successo per la Pallanuoto Trieste nella quarta giornata del campionato di serie A2 femminile (girone Nord). Alla “Bruno Bianchi” le orchette alabardate hanno battuto il Padova 2001 nel derby del Triveneto per 11-7.
Gara dai due volti: nella prima parte la squadra di casa ha faticato, poi però nel terzo e quarto periodo le ragazze di Ilaria Colautti hanno decisamente cambiato marcia.
«Eravamo un po’ timorose all’inizio – spiega l’allenatrice triestina – ma siamo state brave a migliorare il nostro assetto in difesa e in attacco abbiamo giocato con maggiore velocità. Bene così e adesso testa alla trasferta di Verona».

Grande equilibrio nel primo periodo. Lucrezia Cergol sblocca il match con l’uomo in più, la mancina Lasciandalà pareggio subito su rigore (1-1), Rattelli riporta avanti le orchette (2-1) ma ancora Lascialandà (in superiorità) firma il nuovo pareggio (2-2). Il Padova trova il primo vantaggio con Dall’Armi da boa, 20’’ dopo Zadeu – grazie ad una deviazione – realizza il 3-3. Nella seconda frazione il Padova sembra poter allungare nel punteggio. La temibile Lascialandà inventa una colomba che vale il 3-4, poi Zorzi con un bolide dalla distanza scrive 3-5 per le ospiti. Con la Pallanuoto Trieste sotto di 2 inizia tutta un’altra partita. Prima del cambio di campo Klatowski accorcia in controfuga sul 4-5, nel terzo periodo le orchette si scatenano. Lucrezia Cergol trasforma con freddezza un rigore guadagnato da Elisa Ingannamorte (5-5), Jankovic pesca Rattelli sui 2 metri e il capitano insacca il 6-5, Lucrezia Cergol in superiorità mette in porta il pallone del 7-5, a coronamento di un parziale di 4-0 per la Pallanuoto Trieste. La squadra di casa però sbaglia qualche superiorità di troppo e il Padova riesce a restare agganciato al match con il gol di Giada Mazzolin: 7-6 a 8’ dalla fine. Il quarto periodo è tutto per le orchette. Dopo 11’’ dallo sprint Lucrezia Cergol sigla l’8-6, poi dopo 4’ senza reti Elisa Ingannamorte da boa spinge Trieste sul 9-6 a 3’28’’ dalla fine. Il Padova non si arrende e torna sul -2 con Zorzi, ma le orchette sono in pieno controllo. Rattelli firma il 10-7, Lucrezia Cergol fa cinquina e spedisce proprio sotto l’incrocio dei pali il pallone del definitivo 11-7.

Pallanuoto Trieste – Padova 2001 11-7 (3-3; 1-2; 3-1; 3-1)

PALLANUOTO TRIESTE: S. Ingannamorte, Zadeu 1, Favero, Gant, Klatowski 1, L. Cergol 5, B. Cergol, E. Ingannamorte 1, Guadagnin, Rattelli 3, Jankovic, Russignan, Krasti. All. I. Colautti

PADOVA 2001: Giussani, G. Mazzolin 1, M. Mazzolin, Zorzi 2, Schiavon, Delli Guanti, Stefan, Grigolon, Toffanin, Dall’Armi 1, Meggiato, Lascialandà 3, Tognon. All. Rosso

Arbitro: L. Bianco

Note: uscite per limite di falli Meggiato (P) nel terzo periodo e Stefan (P) nel quarto periodo; superiorità numeriche Pallanuoto Trieste 2/11 + 1 rigore, Padova 1/9 + 1 rigore; spettatori 100 circa

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Tragedia sfiorata a Opicina: auto si cappotta nella notte

  • Cronaca

    Il Covid rialza la testa in Fvg, soprattutto tra i giovanissimi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento