rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Stato di grazia

La Pallanuoto Trieste vola e schianta anche Milano, ora gli alabardati sono terzi

Gli uomini di Bettini confermano lo stato di grazia e si impongono anche nel capoluogo lombardo. Occhi puntati adesso alla sfida con Savona, a Trieste il prossimo 18 dicembre

Quarta vittoria di fila e terzo posto in classifica. Missione compiuta per la Pallanuoto Trieste che nella piscina del Bocconi Sport Center, nell’undicesima giornata della serie A1 maschile, la squadra alabardata si è imposta su Milano per 9-15. Un successo che permette alla squadra di Bettini di scavalcare l’Ortigia e di installarsi subito dietro alla coppia di testa composta da Pro Recco e Brescia. “Buona prestazione - spiega l’allenatore - abbiamo preso subito vantaggio e abbiamo controllato la gara agevolmente, anche perché Milano era un po’ corto di rotazioni. Ora pensiamo al confronto che ci attende sabato prossimo”.

La cronaca 

Memore delle sofferenza di sette giorni fa con il Catania, i triestini partono forte. Vrlic sblocca il risultato dopo appena 45’’ (0-1) e una doppietta di Buljubasic vale lo 0-3. Kasum, il tiratore più pericoloso dei milanesi, tiene i suoi in scia con una rete in superiorità (1-3). Il secondo periodo si apre con l’immediato 1-4 firmato capitan Petronio, Andryukov accorcia (2-4), poi Mezzarobba, Inaba e Vrlic (servito da un sontuoso assist del numero 8 in calottina scura) imbastiscono un parziale di 0-3 che spinge Trieste sul 2-7 al riposo lungo.

Il secondo tempo

Nel terzo periodo Mladossich e Vrlic scrivono 2-9, Milano prova a restare a galla con la doppietta di Novara (4-9), il solito Kasum risponde al gol di Mladossich (5-10). Negli ultimi 30’’ del periodo arrivano le reti di Jankovic su rigore (primo gol in A1 per il ragazzo triestino) e la stoccata di Petronio: 5-12 con 8’ da giocare, match praticamente in ghiaccio. Nel quarto periodo Bettini manda di nuovo in porta il 2006 Cattarini al posto di Oliva, c’è ancora il tempo per un altro rigore realizzato da Jankovic e le segnature di Mladossich, Kasum, Novara e Inaba, che a 34’’ dalla sirena fissa il risultato sul definitivo 9-15. “Abbiamo indirizzato la partita sui binari a noi più congeniali - chiosa il d.s. Andrea Brazzatti - senza rischiare mai nulla.

Il prossimo turno

Adesso un po’ di riposo e testa all’ultimo importante impegno del 2021. Sabato 18 dicembre alla “Bruno Bianchi” (ore 18.30) sarà di scena la Rn Savona, quinta in classifica a soli due punti dietro la Pallanuoto Trieste.  

Il tabellino

WATERPOLO MILANO - PALLANUOTO TRIESTE 9-15 (1-3; 1-4; 3-5; 4-3)

WATERPOLO MILANO: Cubranic, Cavallini, Andryukov 1, Tononi, Sarno, Ficalora, Scollo, Kasum 5, Pizzimbone, Busilacchi, Novara 3, Lanzoni, Mellina. All. Krekovic

PALLANUOTO TRIESTE: Oliva, Podgornik, Petronio 2, Buljubasic 2, Vrlic 3, Jankovic 2, Bego, Mezzarobba 1, Razzi, Inaba 2, Bini, Mladossich 3, Cattarini. All. Bettini

Arbitri: Braghini e Frauenfelder

NOTE: superiorità numeriche Waterpolo Milano 4/10, Pallanuoto Trieste 2/4 + 3 rigori

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Pallanuoto Trieste vola e schianta anche Milano, ora gli alabardati sono terzi

TriestePrima è in caricamento