Lunedì, 21 Giugno 2021
Sport

Pallanuoto, Under 17 femminile: rigori fatali a Trieste, vince la Sis Roma

Un'autentica battaglia, decisa solo dai tiri dai 5 metri. L'allenatrice Ilaria Colautti: "Ci è mancata un pizzico di cattiveria in più nei momenti decisivi". Adesso l'obiettivo è il quinto posto

Rigori fatali. Nei quarti di finale scudetto Under 17 femminile di Avezzano, la Pallanuoto Trieste viene sconfitta dalla Sis Roma per 8-10 dopo la serie dei tiri da 5 metri. Le squadre si sono date battaglia per 28’ intensissimi minuti di gioco. Alla sirena finale il punteggio era fissato sul 6-6, quindi si è andati ai rigori. E le capitoline si sono dimostrare più fredde. 

La Sis Roma parte meglio e nei primi due tempi la Pallanuoto Trieste resta a galla grazie al gol di Lucrezia Cergol (1-3). Nel terzo periodo inizia la rimonta delle “orchette” che si portano in scia con Lucrezia Cergol e Sara Guadagnin (3-4). Gli ultimi 7’ sono vietati ai deboli di cuore. Guadagnin scrive 4-4, Margherita Favero firma il primo vantaggio alabardato sul 5-4, poi la Sis Roma ribalta la situazione e si porta sul 5-6 a 59’’ dalla fine. La Pallanuoto Trieste ci crede fino in fondo e Margherita Favero trova il gol del 6-6 a 8’’ dalla sirena. Si va ai rigori. La tensione attanaglia le “orchette” e non bastano le trasformazioni di Beatrice Cergol e Elisa Ingannamorte. In semifinale ci va la Sis Roma. 

“Peccato – esclama l’allenatrice triestina Ilaria Colautti – ma ai rigori può davvero accadere di tutto. E’ stata una bella partita, combattuta, siamo anche riuscite a rimetterla in piedi quasi allo scadere. Diciamo che ancora ci manca un pizzico di cattiveria in più nei momenti decisivi. Il rammarico maggiore comunque è per la partita con la Marina Militare. Dovevamo vincerla e prenderci il primo posto nel girone. E’ andata così, guardiamo avanti”. 

Adesso la Pallanuoto Trieste proverà a dare la scalata al quinto posto, risultato comunque di prestigio. Questo pomeriggio alle ore 16.00 si torna in campo per affrontare la perdente del quarto di finale tra Orizzonte Catania e Marina Militare. 

PALLANUOTO TRIESTE – SIS ROMA 8-10 d.t.r. (1-2; 0-1; 2-1; 3-2)

PALLANUOTO TRIESTE: S. Ingannamorte, Zadeu, Favero 2, Balestra, Tommasi, L. Cergol 2, B. Cergol, E. Ingannamorte, Guadagnin 2, Klatowski, Jankovic, Russignan, Mozina. All. I. Colautti

SIS ROMA: Cellucci, Di Biagio 2, Gargano, Tori 1, Ragnacci, Vargas Quiroga, Giustini 1, Luotto, Palmer, Nardini 1, Maggi, Abrizi 1, Brandimarte. All. Alonzi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallanuoto, Under 17 femminile: rigori fatali a Trieste, vince la Sis Roma

TriestePrima è in caricamento