menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pallanuoto, under 17: Trieste battuta in semifinale dal Rn Bogliasco

Nella semifinale scudetto Under 17 A gli alabardati sono stati battuti dal Rn Bogliasco per 9-4. Ma c'è il rimpianto per l'assurda squalifica comminata a Michele Mezzarobba.

La corsa della Pallanuoto Trieste si ferma in semifinale scudetto Under 17 A. Al Foro Italico di Roma gli alabardati di Stefano Piccardo sono stati battuti per 9-4 dal forte Rn Bogliasco, che adesso si giocherà il titolo. Vittoria meritata quella conquistata dai liguri, ma la Pallanuoto Trieste non ha potuto schierare Michele Mezzarobba, ovvero il capocannoniere della squadra e autentico trascinatore a suon di gol e grandi prestazioni, fermato da una poco comprensibile squalifica.

La semifinale resta in equilibrio solo nel primo periodo, con capitan Podgornik che risponde ai gol bogliaschini di Ferrero e Guidi. Poi i liguri prendono decisamente il comando delle operazioni, chiudono sul 6-2 il secondo periodo e poi controllando sempre il prezioso vantaggio.

Resta ovviamente il rimpianto per la squalifica comminata a Michele Mezzarobba, fino a quel punto tra i migliori giocatori in assoluto di tutto il torneo. Dopo la fiscale espulsione nel finale del match con la Rn Savona, il delegato Vecchio ha costretto il giovane talento alabardato ad un assurdo turno di stop. “Pazzesco – spiega il direttore sportivo della Pallanuoto Trieste – mi domando come si possa squalificare un giocatore che si allena da un anno per questo evento per un cavillo regolamentare. Io sono il primo a pretendere un comportamento irreprensibile da parte di tutti i nostri atleti, ma già l’espulsione arrivata nella partita con il Savona era forzata. Michele era arrabbiato con se stesso dopo che aveva commesso il terzo fallo grave ed ha avuto un gesto di stizza. Non ha offeso nessuno, né arbitri, né avversari, proprio nessuno. Per cose ben più gravi in serie A1 si ammonisce e basta, qui si è addirittura arrivati ad una squalifica. Spesso ci dimentichiamo che stiamo parlando di ragazzi di 16, 17 anni, che andrebbero tutelati e fatti giocare. Mi domando se questa si può chiamare giustizia sportiva o solo una pedissequa applicazione del regolamento. Magari avremmo perso lo stesso, ma credo che la Pallanuoto Trieste avrebbe meritato di giocare questa semifinale al completo”.

Non è finita qui, comunque: venerdì 15 luglio alle ore 11.30 c’è la finale per il terzo e quarto posto. La Pallanuoto Trieste proverà a conquistare la medaglia di bronzo.

RN BOGLIASCO – PALLANUOTO TRIESTE 9-4  (2-1; 4-1; 1-1; 2-1)

RN BOGLIASCO: Di Donna, Merli, Tamburini 2, Greco, Ferrero 1, Caliogna 2, M. Guidi 1, G. Guidi, Rosso 1, Daniele 2, Faita, Chiarlo, Ferrero. All. Gambacorta

PALLANUOTO TRIESTE: Ricciardi, Podgornik 1, Mladossich 1, Diomei 2, Ferraris, Cosoli, D’Agaro, Rinaldi, Esposito, Rotta, Jankovic, Ricci. All. Piccardo

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Cosa non regalare mai per la Festa della mamma e perché

social

Festa della mamma: consigli e idee regalo

social

"Buon viaggio 'doc'": l'ultimo saluto di Manuel al medico che gli salvò la vita

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento