menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Paul Mitchell Pavia 68 - Acegas Aps Trieste 49

L'Acegas Aps è stata sconfitta 68-49 sul campo della Paul Mitchell Pavia dopo una partita che ha visto la squadra biancorossa sotto nel punteggio per oltre tre quarti di gioco, dopo un primo quarto disputato alla pari con la formazione di casa...

L'Acegas Aps è stata sconfitta 68-49 sul campo della Paul Mitchell Pavia dopo una partita che ha visto la squadra biancorossa sotto nel punteggio per oltre tre quarti di gioco, dopo un primo quarto disputato alla pari con la formazione di casa.

Trieste deve fare a meno di Zecchin, sostituito nei dieci da Scutiero, e parte con il quintetto formato da Ruzzier, Carra, Zaccariello, Ferraro e Gandini. Pavia risponde con una formazione iniziale composta da Borgna, Cissè, Pederzini, l'ex Maiocco e Cazzaniga. I padroni di casa esordiscono andando sul 6-1, ma l'Acegas non si lascia impressionare e risponde con uno 0-7 che determina il primo vantaggio biancorosso sul 7-8. Dopo una nuova parità a quota 12 Pavia riprova la fuga andando sul + 5 (17-12), ma la squadra ospite non consente agli avversari di scappare e chiude il primo quarto con tre punti da recuperare alla Paul Mitchell (19-16).

Anche nella seconda frazione sono i pavesi ad iniziare con il piede giusto con un parziale di 12-2 che li fa volare a + 13 sul 31-18. Gandini ferma il break e poco dopo una bomba di Ruzzier riavvicina Trieste a - 8 (31-23). Dopo un canestro più fallo sfruttato da Furlanetto (34-23) è Ferraro negli ultimi secondi del quarto a firmare i due punti che determinano il - 9 su cui Trieste va negli spogliatoi al termine della prima metà di gara (34-25).

Al rientro in campo Pavia va subito a + 13 (38-25), quindi Ruzzier e Mastrangelo producono il minibreak che riporta i triestini a - 8 (38-30). I padroni di casa però non lasciano rientrare i biancorossi che lungo tutto l'arco del terzo periodo restano sempre con otto o più punti di svantaggio, e vanno all'ultimo intervallo della partita sotto di dieci lunghezze (48-38).

Nell'ultimo quarto Pavia legittima la sua vittoria andando subito a + 14 e allungando fino al + 16 sul 58-42. L'Acegas prova un ultimo tentativo di rimonta tornando però soltanto fino a - 13 (62-49) ma nel finale incassa sei punti in fila che consentono ai padroni di casa di chiudere la partita sfiorando i venti punti di vantaggio.

Coach Dalmasson analizza così la gara: "Questa sera già dalle prime battute non siamo stati capaci di entrare in partita con il giusto approccio, e questa situazione si è ripetuta per tutta la gara, in cui siamo sempre stati in campo con grande affanno. Da parte sua Pavia ha meritato di vincere, in quanto è stata brava a capire le nostre difficoltà e a lavorarci sopra trovando la chiave per esserci superiori. Siamo stati poco presenti sia di testa che di gambe, non giocando quasi mai di squadra e solo alcuni episodi ci hanno consentito di riavvicinarci in qualche fase dell'incontro. Siamo delusi dalla prestazione e amareggiati dal fatto di non essere mai entrati nella partita, e dobbiamo riconoscere tutti i nostri errori con grande onestà senza cercare scusanti di nessun tipo. Fino a questo momento anche nelle precedenti sconfitte la squadra era sempre rimasta in gara fino all'ultimo, oggi invece per la prima volta non siamo stati all'altezza e abbiamo perso nel modo peggiore."

PAUL MITCHELL PAVIA: Cazzaniga 4, Cissè 2, Maiocco 10, Migliorini ne, Maggio 5, Pederzini 15, Mink ne, Furlanetto 13, Bozzetto 10, Borgna 9. All. Baldiraghi

ACEGAS APS TRIESTE: Scutiero ne, Zaccariello 2, Bonetta ne, Mastrangelo 9, Ruzzier 6, Maganza 2, Moruzzi 2, Ferraro 13, Carra 7, Gandini 8. All. Dalmasson


Alberto Tommasi
Ufficio Stampa
Pallacanestro Trieste 2004


Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento