Martedì, 23 Luglio 2024
Mai così male

La Triestina più brutta dell'anno affonda anche a Piacenza, è ultima

I rossoalabardati subiscono le reti di Morra e Rizza e vanno ad occupare così l'ultima posizione in classifica. Dalle stelle (presunte tali) alle stalle. Traballa la panchina di Massimo Pavanel. Espulso Felici, il voto di tutti è sotto il 4. Mai così male

PIACENZA - L'abisso è qui e sotto i rossoalabardati c'è solo la serie D. Una Triestina che peggio di così non si può, soccombe in quel di Piacenza e va ad occupare l'ultimo posto in classifica del girone A della serie C. La permanenza di Massimo Pavanel, l'allenatore chiamato a risollevare le sorti di un campionato cominciato ben al di sotto delle aspettative sbandierate ad inizio stagione, è in bilico. La squadra non ha fatto vedere praticamente niente di buono, con un primo tempo che scorre via senza che i rossoalabardati riescano neanche mai a tirare in porta. Il secondo tempo è ancora peggio, con l'emblema di un campionato che ha l'immagine stanca di un Sabbione incapace di rincorrere e fermare il mediocre Rizza. Sui singoli le prestazioni sono totalmente insufficienti, con Felici che si fa espellere a due minuti dalla fine della partita e gli altri tutti sotto il 4. La delusione è cocente per la trentina di tifosi dell'Unione giunti fino a Piacenza in un mercoledì sera particolarmente umido. "La Triestina siamo noi" cantano. In questo momento non c'è niente di più vero. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Triestina più brutta dell'anno affonda anche a Piacenza, è ultima
TriestePrima è in caricamento