rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Sport

Pierino e il Lupo Stasera a "Musei di Sera"

Proseguono a Palazzo Gopcevic, promossi dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Trieste e dal Civico Museo Teatrale “Carlo Schmidl” in collaborazione con Casa della Musica–Scuola di Musica 55, gli appuntamenti dell’edizione 2011 di “Musei di...

Proseguono a Palazzo Gopcevic, promossi dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Trieste e dal Civico Museo Teatrale "Carlo Schmidl" in collaborazione con Casa della Musica-Scuola di Musica 55, gli appuntamenti dell'edizione 2011 di "Musei di Sera", con concerti, incontri "Notturni", cinema, visite musicali, laboratori per bambini e una mostra di antichi strumenti meccanici.
Oggi, mercoledì 24 agosto, alle ore 21, la favola musicale di Sergej Prokof'ev "Pierino e il Lupo", con Tommaso Bisiak al flauto, Valentina Sbicego al clarinetto, Sergio Lazzeri al fagotto, Paola Fundarò all'oboe, Giancarlo Castiglione al corno e la voce recitante di Giulio Cancelli.
Nella primavera del 1936, il Teatro Centrale dei Bambini di Mosca commissionò a Sergej Prokof'ev una fiaba musicale. Il compositore russo scrisse parole e musica in soli quattro giorni, non immaginando certo che il suo Pierino e il lupo sarebbe rapidamente diventato una della pagine più celebri, amate ed eseguite di tutto il Novecento (nonostante la tiepida accoglienza che ebbe al debutto). La versione proposta a Musei di Sera mantiene la piena identità tra strumenti musicali e protagonisti della storia: il flauto per l'uccellino, l'oboe per l'anatra, il clarinetto per il gatto, il fagotto per il nonno, il corno per il lupo. Il personaggio di Pierino, originariamente rivestito della sonorità degli archi, si presenta qui nell'inedita veste del quintetto a fiati al completo.

Intanto, già alle 20.30, all'Aula didattica del Museo, al 1° piano, per la rassegna "Cinema in Scena", realizzata in collaborazione con La Cappella Underground, sarà proiettato il film "Mephisto" (Mephisto, RFT/Ungheria 1981, col. 138'), regia di István Szabó, con Klaus Maria Brandauer, Krystyna Janda, Gyorgy Czerhalmi, Ildikó Bánsági, Karyn Boyd.
Negli anni Trenta in Germania, un attore, amato e ammirato dai nazisti, accede alle alte cariche e rinuncia a poco a poco ai propri ideali. Parabola sul teatro in rapporto al potere, è tratto da un romanzo di Klaus Mann, ispirato al grande attore e regista Gustaf Gründgens.

Poi, alle 22.30, alla Sala "Bobi Bazlen" (al piano terra) il "Notturno" propone "I diòscuri dell'opera: Aureliano Pertile e Giovanni Martinelli", le voci parallele dei due grandi tenori di Montagnana rievocate da Gianni Gori.

Dalle 20 alle 24, le "Stanze della Musica" faranno risuonare le sale espositive del Museo, al 1° e al 2° piano, di una visita-concerto a cura di un gruppo di ciceroni (Elisabetta Buffulini, Emilio Medici, Annalisa Sandri, Franca Tissi) e di musicisti (Massimo Favento al violoncello, Aurora Sabia e Corrado Gulin al pianoforte).

Sarà invece Marta Finzi ad accompagnare i visitatori alla scoperta della mostra "Suoni di Carta: autopiani e scatole sonore nelle collezioni del Civico Museo Teatrale "Carlo Schmidl"", allestita alla Sala "Attilio Selva", al piano terra; raccolta che si è recentemente arricchita, grazie alla donazione dell'Associazione Triestina Amici dei Musei "Marcello Mascherini", di un autopiano tedesco proveniente dalla collezione fiorentina di Giuseppe Buonincontro.

Completano l'offerta di "Musei di Sera":
- la doppia performance (ore 21.30 e 23) di Ornella Serafini nelle vesti di un'insolita donna dele pulizie, dal titolo "Scove, Storie e Straze? allo 'Schmidl' a lustrar vetrine e pavimenti";
- il laboratorio per i bambini dai 5 ai 7 anni "Un Mondo di Suoni", a cura di Casa della Musica, con Lisa Savio e Vincenzo Stera (inizio alle 20.30, durata 60', prenotazione obbligatoria al numero 040-675.4068 nella stessa mattinata di mercoledì 24, dalle 9 alle 13).

"Musei di Sera 2011" hanno il sostegno di Miljan Todorovic, Console Onorario della Repubblica Slovacca, Fondazione CRTrieste, Unicredit S.p.A., Impresa Costruzioni Edili G. Cramer e Figli, Banca Medio Credito del Friuli Venezia Giulia S.p.A., Cooperativa Arianna, Fondazione Benefica Kathleen Foreman Casali, Trieste Trasporti, Officine Barnobi, Stella Arti Grafiche e Seboflex Segulin.

L'ingresso è libero



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pierino e il Lupo Stasera a "Musei di Sera"

TriestePrima è in caricamento