rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Dopo le lamentele di Tamberi

'Caso' Grezar, la Fidal chiude le polemiche: "La pista è omologata"

Il documento della Federazione, inviato al sindaco Dipiazza e all'assessore Lodi, attesta che "l'omologazione in corso avrà naturale scadenza il 24 novembre 2023 e la classe di omologazione risponde alla A, che prevede la possibilità di ospitare eventi di alto livello"

"La pista del Grezar è idonea", lo attesta la Fidal con un documento inviato al sindaco Dipiazza e all'assessore ai Lavori pubblici Lodi. La federazione mette così fine alla polemica dopo le lamentele dell'oro olimpionico Tamberi al 15esimo Triveneto Meeting. L'altista aveva postato una storia sui social in cui si era lamentato dello stato della pedana, giudicata "vecchia" e attribuendo a questo parte della colpa per la mancata vittoria.

Dopo l'odierno sopralluogo dei comitati regionale e provinciale, alla presenza del certificatore degli impianti Fidal e il rappresentante della ditta Mondo, fornitrice dei materiali che compongono la pista e le pedane, il documento "conferma l'idoneità delle stesse per lo svolgimento delle attività di allenamento o gare, non avendo riscontrato deterioramenti tali da precludere la sicurezza degli atleti". Si precisa inoltre che "l'omologazione in corso avrà naturale scadenza il 24 novembre 2023 e la classe di omologazione risponde alla A, che prevede la possibilità di ospitare eventi di alto livello".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Caso' Grezar, la Fidal chiude le polemiche: "La pista è omologata"

TriestePrima è in caricamento