Sport

Playoff: l'Alma Pallacanestro Trieste si aggiudica gara-1 degli ottavi, superando la Remer Treviglio 86-78

22.30 - Animi accesi alla fine del terzo quarto: espulsi Voskuil, Frazier e Da Ros

All’Alma Arena si è disputata gara1 degli ottavi dei Playoff 2017/18 Old Wild West che, alla fine di un’impegnativa sfida tra 16 squadre, sanciranno l’unica formazione che sarà promossa in serie A. Come lo scorso anno l’Alma incrocia al primo turno la Remer Blu Basket Treviglio, squadra capace di conquistare l’ottavo posto nel girone Ovest grazie ad un filotto di cinque vittorie consecutive. Davanti a 3912 spettatori, compresa una settantina di tifosi giunti dalla Lombardi, i ragazzi di Dalmasson sono riusciti a superare la Remer Treviglio con il punteggio di 86-78, guidando praticamente per tutta la gara, senza però produrre l’allungo decisivo. In sala stampa coach Vertemati non è ovviamente soddisfatto del risultato ma elogia la squadra perché ha interpretato la partita nel modo in cui era stata preparata in settimana, con un migliore approccio in difesa piuttosto che in attacco e non ha mai mollato nell’arco della gara. Sull’episodio della rissa ha affermato che probabilmente la cosa doveva essere gestita nella fase iniziale di costruzione, fischiando un fallo contro una delle due squadre, che non avevano esaurito il bonus. Ha infine riferito che bisogna attendere il referto arbitrale ed auspica che i tre giocatori (Voskuil, Frazier e Da Ros) possano essere schierati in gara-2 in quanto pedine fondamentali per entrambe le squadre. Dalmasson è contento della partita che hanno disputato i suoi, attenti a seguire il piano programmato e concentrati anche dopo i fatti della fine del terzo quarto. I ragazzi sono stati bravi a non dare punti di riferimento agli avversari, difendendo bene sui giocatori di punta, pur lasciando spazio a giocatori come Mezzanotte.  L’Alma parte con Green, Mussini, Janelidze, Cavaliero e Bowers; Treviglio risponde con Pecchia, Mezzanotte, Voskuil, Frazier e Borra. Tripla iniziale di Bowers con successivi liberi realizzati da Mussini per il 5-0. Rompe il ghiaccio per Treviglio Mezzanotte con un tiro dall’arco. Parziale giuliano di 9-0 con Green, Bowers e Janelidze ma Treviglio confeziona un immediato controbreak di 8-0 con le triple di Mezzanotte e Frazier ed ancora Mezzanotte dalla media (14-11). Green frena l’inerzia dei lombardi, ma un’altra tripla, questa volta di Dincic, riporta Treviglio a soli due punti. Al canestro di Fernandez risponde Palumbo dalla lunetta ed il primo quarto si chiude 20-18 per l’Alma. Nel secondo quarto il canestro di Bowers, con il successivo canestro più libero aggiuntivo di Palumbo e nuovamente Bowers. Nuovo allungo biancorosso con Da Ros e Bowers (28-22) al quale risponde Treviglio con Mezzanotte e Borra. Un altro tiro dalla distanza di Mezzanotte e Voskuil dalla lunetta ha l’occasione di portare in vantaggio i suoi ma riesce solamente ad impattare (32-32). Pubblico infuriato per alcune decisioni arbitrali ma Trieste rimane comunque concentrata realizzando con Cittadini e Mussini. Dopo il libero segnato da Frazier, Prandin mette a segno due punti che chiudono il secondo quarto con Trieste in vantaggio 43-37. Nella ripresa, dopo il canestro di Green, Treviglio si riavvicina grazie ai punti di Frazier e Mezzanotte. Grazie alla tripla di Prandin ed il successivo mini-parziale di 5-0 firmato Mussini con tripla di Da Ros, l’Alma torna nuovamente avamti di 10 punti (55-45). Treviglio non molla la presa e si riporta nuovamente sotto con Marino ed i quattro punti consecutivi di Voskuil. A 2.54 alla fine del terzo quarto succede un episodio che condiziona senz'altro l’incontro: dopo un contrasto su Loschi gli animi si accendono e si scatena un parapiglia con Voskuil protagonista, arginato in qualche modo dal suo capitano Rossi. La terna arbitrale decide l’espulsione di Voskuil e Frazier per Treviglio e Da Ros per Trieste. I biancorossi gestiscono meglio la situazione dal punto di vista mentale e confezionano un parziale di 7-0, volando a +13 (66-53). Ai liberi di Mussini Treviglio risponde dalla distanza con Marino e Mezzanotte, per il 68-59, punteggio con il quale si chiude la terza frazione di gioco. Nell’ultimo quarto Cittadini e Bowers ricacciano la Remer a -13 ma i lombardi colpiscono dalla distanza con Pecchia, Planezio e Marino. Green e Cavaliero trovano due triple fondamentali per l’economia della gara. Treviglio continua a colpire dalla distanza, prima con Rossi e poi ancora con Planezio (84-76). Lo stesso Planezio e Pecchia sprecano l’opportunità di riaprire la partita con un complessivo 2 su 4 dalla lunetta e dall’altra parte il canestro di Janelidze consegna la vittoria in gara1 ai ragazzi di Dalmasson. Il tabellino parla di 18 punti per Bowers, 15 per Green ed 11 per Janelidze. 8 punti per Mussini con 22% dal campo ma con 6 assist ed una buona prestazione in regia. Per Treviglio 18 punti di Mezzanotte con 3 su 3 da due e 4 su 5 da tre, seguito da Frazier con 14 punti realizzati fino al momento dell’espulsione. Appuntamento a martedì 1° maggio alle ore 18.00, sempre all’Alma Arena, attendendo le decisioni del Giudice Sportivo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Playoff: l'Alma Pallacanestro Trieste si aggiudica gara-1 degli ottavi, superando la Remer Treviglio 86-78

TriestePrima è in caricamento