rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Sport

La Pallanuoto stende anche Posillipo, altro successo per Trieste

Gli uomini di Bettini confermano l'ottimo rendimento in questa annata anche nella trasferta campana

Successo agevole per la Pallanuoto Trieste a Santa Maria Capua Vetere. Nella nona giornata del campionato di serie A1 maschile, la squadra dello sponsor Samer & Co. Shipping ha regolato il Posillipo per 7-13, consolidando così il quarto posto in classifica. “Prestazione corale di livello - spiega l’allenatore Daniele Bettini a fine match - abbiamo tenuto costantemente il pallino del gioco, dimostrando di essere sempre più consapevoli dei nostri mezzi”.

La cronaca

Passano 80’’ e Inaba colpisce da lontano per lo 0-1, una bordata mancina di Bini vale lo 0-2, poi Mezzarobba trova lo spazio giusto sul palo corto. Oliva sventa una delle rare offensive partenopee e alla fine del primo periodo il risultato è fissato sullo 0-3. Nella seconda frazione gli alabardati alzano il ritmo. Podgornik finalizza una bella azione manovrata (0-4), Petronio mette il pallone proprio all’incrocio (0-5), Mezzarobba sigla lo 0-6. Il Posillipo risponde con la rete di Tkac con l’uomo in più, due rigori realizzati con freddezza da Inaba valgono l’1-8. Bego da boa firma l’1-9, prima del riposo lungo Di Martire accorcia in superiorità: 2-9 a metà gara.

Il secondo tempo

Il vantaggio è rassicurante e nella terza frazione la Pallanuoto Trieste bada soprattutto a controllare. Inaba con l’uomo in più scrive il +8 (2-10), il Posillipo limita il passivo con due gol consecutivi di Picca (4-10), Vrlic chiude una rapida transizione con il facile appoggio per il 4-11. Oliva sventa un rigore e subito dopo Razzi chiude con una colomba una controfuga solitaria (4-12). Calì sigla il 5-12 in superiorità, Trieste entra negli ultimi 8’ con i tre punti già al sicuro. Nell’ultima frazione Bettini spedisce tra i pali il 2003 Seppi (all’esordio stagionale) al posto di un impeccabile Oliva, c’è ancora il tempo per la rete del solito Inaba e la doppietta di Lanfranco per il definitivo 7-13. “Bene così - conclude il team manager Sandro Maizan - abbiamo fatto la nostra gara con grande tranquillità, mantenendo sempre la calma e confermando i nostri progressi”. Sabato 4 dicembre la Pallanuoto Trieste tornerà a giocare alla “Bruno Bianchi”, avversario il Catania (ore 17.30).

POSILLIPO - PALLANUOTO TRIESTE 7-13 (0-3; 2-6; 3-3; 2-1)

POSILLIPO: Lindstrom, Iodice, Briganti, Aiello, Picca 2, Calì 1, Tkac 1, J. Lanfranco 2, Di Martire 1, Scalzone, Radonjic, Saccoia, Spinelli. All. Brancaccio

PALLANUOTO TRIESTE: Oliva, Podgornik 1, Petronio 1, Buljubasic, Vrlic 1, Jankovic, Bego 1, Mezzarobba 2, Razzi 1, Inaba 5, Bini 1, Mladossich, Seppi. All. Bettini

Arbitri: D’Antoni e Pinato

NOTE: uscito per limite di falli Podgornik (T) nel terzo periodo; nel terzo periodo Oliva (T) ha parato un rigore a Tkac; superiorità numeriche Posillipo 5/9 + 1 rigore, Pallanuoto Trieste 1/5 + 2 rigori

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Pallanuoto stende anche Posillipo, altro successo per Trieste

TriestePrima è in caricamento