menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

" Mafia Spa " di Benny Calasanzio Oggi alla Libreria Lovat

"MAFIA SPA": BENNY CALASANZIO ALLA LOVAT DI TRIESTE Gli impressionanti dati del sistema economico integrato dell'illegalità, analizzati con il PM Giorgio Milillo, della Direzione distrettuale animafia Oggi, venerdì 2 marzo alle ore 18,00 la...

"MAFIA SPA": BENNY CALASANZIO ALLA LOVAT DI TRIESTE
Gli impressionanti dati del sistema economico integrato dell'illegalità, analizzati con il PM Giorgio Milillo, della Direzione distrettuale animafia

Oggi, venerdì 2 marzo alle ore 18,00 la Libreria Lovat di Trieste ospita Benny Calasanzio, che presenta il suo libro "Mafia Spa" (Editori Internazionali Riuniti, 2011), dialogando con il sostituto procuratore della Repubblica Giorgio Milillo, della Direzione distrettuale antimafia.

Attraverso una cospicua mole di dati e documenti tratti dai rapporti 2011 della Dia, di Legambiente, Sos Impresa e altri documenti inediti, il giornalista siciliano evidenzia come la mafia sta diventando sempre più sistema economico integrato dell'illegalità, grazie al suo sempre più stabile insediamento nelle regioni più ricche del Nord Italia e alla sua penetrazione in settori economici prima sconosciuti, dalle "ecomafie" alle "agromafie", senza mai trascurare il racket e gli appalti e le varie forme di riciclaggio.

L'"azienda" mafia fattura 138 miliardi di euro l'anno, aggiudicandosi così il primo posto per fatturato in Italia, seguita da Assicurazioni Generali (con 120 miliardi nel 2009) e dall'Eni (con 83 miliardi). Si tratta, quindi, di un'azienda floridissima i cui profitti non accennano minimamente a diminuire e anzi continua indisturbata a divorare l'economia.

Lo sguardo lucido e spietato di Calasanzio sull'Italia di oggi è come "una radiografia aggiornata, una mappa attendibile della mafia finanziaria", scrive nella prefazione il procuratore aggiunto della Dda di Palermo, Antonio Ingroia. Un panorama completo e accessibile, quindi, di ciò che rappresenta la multinazionale più potente d'Italia, con i suoi tentacoli sparsi lungo tutta la penisola. Da Reggio Calabria a Milano. Nord e Sud uniti da un colosso multisettoriale che negli anni ha saputo cambiare aspetto e adattarsi, evolversi perfino, diventando imprenditoriale e finanziario, senza però mai perdere la sua componente principale: quella cioè militare e violenta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Torta rustica di polenta e verdure: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento