menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Carita' Pubblica, Assistenza Sociale e Politiche di Welfare: il Caso Trieste" Oggi alla Libreria Minerva

Oggi, venerdì 18 maggio, alle ore 17.30, alla libreria Minerva (via San Nicolò 20), si terrà la presentazione del volume “Carità pubblica, assistenza sociale e politiche di welfare: il caso di Trieste”, a cura di Anna Maria Vinci.A illustrarne i...

Oggi, venerdì 18 maggio, alle ore 17.30, alla libreria Minerva (via San Nicolò 20), si terrà la presentazione del volume "Carità pubblica, assistenza sociale e politiche di welfare: il caso di Trieste", a cura di Anna Maria Vinci.

A illustrarne i contenuti: Maurizio Vaudagna, docente di Storia contemporanea presso l'Università del Piemonte Orientale,
Elisabetta Vezzosi, docente di Storia degli Stati Uniti d'America e di Storia delle donne e di genere all'Università di Trieste,
Laura Famulari, assessore alle Politiche Sociali del Comune
Interverrà il sindaco di Trieste Roberto Cosolini.
Il libro propone una puntuale riflessione sui temi dell'assistenza, della sicurezza, dei diritti sociali e del welfare tra Ottocento e Novecento. Le grandi trasformazioni politico/istituzionali, nonché il passaggio attraverso forme statuali diverse rendono di particolare interesse il case study di Trieste e della Venezia Giulia.

Se il filo rosso del disagio sociale non si spezza mai veramente lungo l'arco di tempo preso in considerazione dai saggi, mutano invece, nel tempo, le cause di tanta indigenza e di tanta povertà e mutano altresì le scelte politiche delle istituzioni (tra Austria e Italia, tra dittatura e democrazia, tra occupazione nazista e occupazione jugoslava) di fronte a fenomeni di così vasta portata.

I nove anni del Governo Militare Alleato costituiscono, a loro volta, un momento cruciale (e unico in Italia) per l'elaborazione di un sistema di welfare, capace di rimodellare la natura e l'espressione dei diritti sociali.
La presentazione del volume vuole essere un'occasione di riflessione anche sul presente, intorno a problematiche così importanti ed attuali per la nostra città e per il nostro Paese.

Anna Maria Vinci è docente di Storia contemporanea presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università degli Studi di Trieste.
Si occupa di storia del fascismo, del confine orientale italiano e delle vicende dell'Italia repubblicana. Tra le sue più recenti pubblicazioni: Sentinelle della patria. Il fascismo al confine orientale. 1918-1941, Laterza, Roma-Bari, 2011, e la cura del volume Frontiere invisibili? Storie di confine e storie di convivenza, EUT, Trieste, 2011.


Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento