menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Discorso del re", "Cyrano de Bergerac", "Shrek" e altre Anticipazioni nella Prossima Stagione del Rossetti

Sei titoli in anteprima: lo Stabile del Friuli Venezia Giulia ha offerto un gustoso “assaggio” della Stagione 2012-2013 nel corso di una conferenza stampa tenuta dal direttore Antonio Calenda, oggi, giovedì 19 luglio al Politeama Rossetti. Se per...

Sei titoli in anteprima: lo Stabile del Friuli Venezia Giulia ha offerto un gustoso "assaggio" della Stagione 2012-2013 nel corso di una conferenza stampa tenuta dal direttore Antonio Calenda, oggi, giovedì 19 luglio al Politeama Rossetti.

Se per conoscere nella sua interezza la nuova programmazione, sarà necessario attendere il 6 settembre, per ora il direttore Calenda ha lasciato intravedere qualche "indizio", già significativo.

A partire dallo spettacolo inaugurale della Stagione 2012-2013, che come tradizione vuole, sarà un titolo di Prosa, Il Discorso del Re, ed andrà in scena dal 25 ottobre prossimo. Il testo di David Seidler, che ha commosso ed emozionato il pubblico cinematografico grazie alla pluripremiata pellicola con Colin Firth (12 nomination e 4 Oscar ricevuti), nasce infatti in forma drammaturgica e diviene ora oggetto dell'interesse di Luca Barbareschi che ne cura la regia, riservandosi il ruolo del logopedista Lionel Logue, mentre Filippo Dini interpreterà il delicato personaggio di Giorgio VI.

Un tema - quello scelto per l'apertura della stagione - che infonderà di sé, sotto luci diverse, molti momenti della programmazione, invitando il pubblico alla riflessione sul coraggio della "diversità": sia essa di pensiero, di parola, di apparenza? O di aspetto, come nel caso di Cyrano di Bergerac, tormentato dal suo terribile naso: questo il secondo dei titoli annunciati, che ci porrà davanti alla buona prova di regia e d'interpretazione di Alessandro Preziosi. Un gradito ritorno il suo a Trieste, dove molte volte ha calcato il palcoscenico dello Stabile diretto da Calenda, quasi esordiente come Laerte in Amleto nel 1998, e poi in un crescendo in Agamennone di Eschilo, in Coefore ed Eumenidi nel ruolo di Oreste e infine in un applaudito Re Lear al fianco di Herlitzka.

Se ascoltando i celeberrimi versi di Edmond Rostand inizieremo il 2013, nel mese di dicembre, lo Stabile animerà il periodo delle festività con proposte di teatro comico e musicale.

Innanzitutto proponendo per il cartellone Musical un titolo molto apprezzato dalle famiglie, Shrek the Musical, tratto dal primo film della DreamWorks che ha fatto sognare e divertire milioni di spettatori piccoli e grandi in tutto il mondo.
Con le musiche di Janine Tesori e i testi e le canzoni originali di David Lindsay-Abaire lo spettacolo ha riscosso enorme successo a Broadway, Londra, Parigi. La versione italiana, fedele al marchio internazionale, si avvarrà della regia di Ned Grujic e dello spiritoso Claudio Insegno, delle coreografie di Valeriano Longoni, dell'apporto di una band dal vivo e di un cast di ottimi talenti nazionali, fra cui per ora si possono rivelare gli interpreti di Shrek - Nicolas Tenerani - e di Fiona, che avrà la bella voce di Alice Mistroni: assieme ci restituiranno tutto lo spirito di parodia e la magia dei protagonisti - anch'essi in qualche modo "diversi" - di questa originalissima favola.

Teatro di geniale comicità sarà poi - sempre a dicembre, dal 21 al 23 - quella di Aldo Giovanni e Giacomo, che finalmente approdano - grazie alla collaborazione di Azalea Promotion - davanti alla platea dello Stabile regionale.
Il loro nuovo spettacolo, presentato da Paolo Guerra e prodotto da Agidi, vanta la regia di Arturo Brachetti, che ha firmato assieme a loro esilaranti capolavori quali I Corti, Tel chi el Telun e Anplagghed. Nato nel 1991 quello fra Aldo Giovanni e Giacomo è uno dei sodalizi artistici più amati della storia dello spettacolo italiano degli ultimi decenni, protagonista con successo sempre travolgente di show teatrali, televisivi e cinematografici.

A febbraio sarà invece in programma - per il cartellone Danza - un grande evento internazionale della Stagione 2012-2013, presentato a Trieste in prima nazionale dalla Imperial Ice Stars: Swan Lake on Ice.
Questa suggestiva ed emozionante edizione del Lago dei Cigni trasformerà il palcoscenico del Politeama Rossetti in una vasta pista di pattinaggio sul ghiaccio, dove danzeranno - sulle splendide musiche di Tchaikovsky - più di trenta eccellenti pattinatori-ballerini, sulle coreografie di Tony Mercer. Uno spettacolo di rara eleganza e poesia, che coniuga le potenzialità atletiche del cast (si esibiranno in salti e piroette degne di veri campioni olimpionici) a un'espressività vibrante, e fonde gli schemi del grande teatro al lirismo e alla raffinatezza della danza. Lussuosi costumi in stile russo, un notevole impianto scenico e di effetti di luce per raccontare con nuova poesia e incanto l'appassionante favola di Odette, la ragazza-cigno, e del suo amato principe Sigfrido.

Annunciato inoltre fuori abbonamento, il ritorno dei Pooh, nel loro nuovo concerto che li vede per la prima volta cantare accompagnati dalla Ensemble Symphony Orchestra: appuntamento da non perdere il 17 dicembre, presentato in collaborazione con Azalea Promotion.

Informazioni più complete sul cartellone e le formule d'abbonamento saranno fornite alle biglietterie e ai punti vendita dello Stabile regionale a partire dal 6 settembre, mentre per gli spettacoli dei Pooh e di Aldo Giovanni e Giacomo, già da martedì 24 luglio ci saranno maggiori informazioni sulla prevendita presso i circuiti di vendita e il sito di Azalea Promotion (www.azalea.it)
Aggiornamenti anche sul sito del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia www.ilrossetti.it.




Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Fvg resta in zona arancione

  • Cronaca

    Covid: i guariti superano i contagi, in calo terapie intensive e isolamenti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento