menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Romeo e Giulietta" con gli Attori dell'Accademia "Citta' di Trieste" venerdi' Sera al Bobbio. Ingresso Libero

Venerdì 19 aprile al Teatro Orazio Bobbio gli allievi del quinto Corso biennale per Allievi Attori dell’Accademia Teatrale Città di Trieste promossa dall’Associazione culturale la cantina affronteranno il saggio finale di recitazione sotto la...

Venerdì 19 aprile al Teatro Orazio Bobbio gli allievi del quinto Corso biennale per Allievi Attori dell'Accademia Teatrale Città di Trieste promossa dall'Associazione culturale la cantina affronteranno il saggio finale di recitazione sotto la direzione di Francesco Macedonio.

Se per il saggio conclusivo degli anni precedenti il regista e Direttore artistico del Teatro La Contrada aveva scelto Arthur Schnitzler, Anton Cechov, e il grande teatro americano del '900 in questa occasione i ragazzi si cimenteranno con un capolavoro intramontabile di William Shakespeare.

Macedonio ha creato lo spettacolo "Romeo e Giulietta", suddividendolo per quadri che mettono in luce le capacità espressive e recitative che i ragazzi hanno sviluppato nel corso di questi due anni di scuola.

"Un'occasione preziosa, afferma il regista, per mettersi alla prova con un linguaggio aulico. Sarà quindi un ulteriore esercizio per tutti i ragazzi, un ulteriore modo per imparare meglio alcune sfumature del mestiere dell'attore."

Macedonio ci propone in questa occasione una delle storie d'amore più amate affidandola a dei protagonisti giovani che sapranno regalare ai due sfortunati innamorati una freschezza ed un grande trasporto.

"Shakespeare parla di un'ideale di unione tra un uomo e una donna, e lo fa attraverso delle figure che si fanno man mano più idealizzate, spiega Macedonio.

Io ho creduto nella forza di questo testo anche per rimarcare l'importanza degli ideali nella vita.

Non il denaro, ma la passione, quella forte che sa spingere le persone verso i loro sogni.

E intraprendere una carriera teatrale oggi non è affatto facile, quindi ci vuole forte determinazione."

A cimentarsi con i personaggi di Shakespeare saranno gli allievi del Corso 2011/2013 dell'Accademia Teatrale Città di Trieste: Laura Antonini, Stefano Bartoli, Nathan Boch, Stefano Cutrupi, Matija Kralj, Agata Marchi, Valeria Meschnig, Federico Minca, Eros Emmanuil Papadakis, Giorgia Pavanello, Ylenia Pignari, Alexsander Sovic.

La regia é di Francesco Macedonio. Le musiche spaziano dai Pink Floyd ai Genesis, da Fresu a Shostakovich, mentre le luci portano la firma di Bruno Guastini.

"Romeo e Giulietta" sarà rappresentato venerdì 19 aprile alle 20.30 al Teatro Orazio Bobbio. L'ingresso è libero.

In questi dieci anni di attività - avvalendosi della collaborazione di vari enti (fra cui la Contrada-Teatro Stabile di Trieste, l'Università degli Studi di Trieste, la Scuola di Musica 55 e l'Associazione Arteffetto) e del fondamentale sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia che ha riconosciuto nell'Accademia un'attività di interesse culturale che ha sostenuto per anni, l'Accademia Teatrale Città di Trieste ha formato più di sessanta allievi che oltre a seguire attivamente lezioni teoriche e pratiche, seminari e laboratori hanno avuto anche la possibilità di recitare in scena accanto agli attori professionisti della Contrada in numerose produzioni dello Stabile di Trieste.

La professionalità acquisita grazie alla partecipazione all'Accademia e la visibilità ottenuta recitando con la Contrada ha da subito permesso a diversi diplomati dei primi anni di muovere i primi passi nel mondo dello spettacolo, lavorando con alcune fra le più importanti realtà culturali italiane (fra queste, il Piccolo Teatro di Milano, il Teatro Stabile Sloveno di Trieste, il Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, l'Associazione Mittelfest, il Dramma Italiano di Fiume, il Teatro Stabile di Genova, il Teatro Eliseo di Roma) e con i registi più prestigiosi (Luca Ronconi, Franco Però, Cristina Pezzoli, Valerio Binasco).

Alcuni di loro hanno costituito una propria compagnia teatrale, mentre altri hanno avuto modo di partecipare a fiction e sceneggiati televisivi, prodotti da RAI e Mediaset.



Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Cosa non regalare mai per la Festa della mamma e perché

social

Festa della mamma: consigli e idee regalo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Fedriga: "Non fossilizziamoci sul coprifuoco, riaprire in massima sicurezza"

  • Cronaca

    Appartamento "centrale di spaccio" in piazza Foraggi: arrestato 36enne

  • Cronaca

    Turismo: da metà maggio arriva il green pass per viaggiare in Italia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento