Sport

All'Allianz non bastano 15 punti di Fernandez, Trieste beffata all'ultimo tiro

E’ un canestro di Mekel, a pochi sospiri dalla sirena, a dare la vittoria alla Grissin Bon Reggio Emilia, che si aggiudica il confronto diretto per 87 - 86 al PalaBigi

foto archivio

E’ un canestro di Mekel, a pochi sospiri dalla sirena, a dare la vittoria alla Grissin Bon Reggio Emilia, che si aggiudica il confronto diretto per 87 - 86 al PalaBigi. Una partita nella quale coach Dalmasson schiera il quintetto formato da Elmore, Justice, Strautins, Peric e Mitchell: Buscaglia, dal canto suo, inizia con Johnson Odom in panchina e propone Poeta, Vojvoda, Fontecchio, Upshaw e Owens. 

Il primo tempo

L’inizio è tragico per i biancorossi, che subiscono un 10 - 0 in poco meno di tre minuti, cosa che costa a Dalmasson il fatto di dover chiamare minuto di sospensione (7’17’’ dalla prima sirena, 10 - 0): è Hrvoje Peric che toglie il tappo dal canestro, ma dall’altra parte Reggio Emilia si diverte alla grande e riesce a trovare la schiacciata di Owens su assist di Poeta. Reggio Emilia riesce a tenere il vantaggio in maniera più che positiva, subendo uno 0 - 7 nel finale di quarto con Mitchell e Jones, che portano qualche punto all’Allianz e fissano il 24 - 16. 

Nel secondo periodo, Cooke regala attimi di spettacolo stoppando Candi, poi c’è uno scambio di schiacciate fra Owens e Jones e la gara si impenna in quanto a spettacolarità: Justice entra al posto di Cavaliero e mette dentro cinque punti di fila riportando l’Allianz a contatto, poi Jones in contropiede dà il +1 a Trieste (26 - 27) da inizio partita. Negli ultimi tre minuti si gioca costantemente punto a punto, con Trieste che finisce in vantaggio grazie a Mitchell (6/10 da due, 1/1 da tre, 5 rimbalzi), che dalla media segna il 34 - 35. 

Il secondo tempo

La ripresa è caratterizzata dalle iniziative dei playmaker: Fernandez e Mekel si scambiano cortesie, ma le bombe di Justice e Jones fanno segnare il 37 - 45 per Trieste. Sembra che i biancorossi possano scappare, ma prima Mekel con una bomba e poi Owens (5/8 da due, 10 rimbalzi, 4 schiacciate) con una schiacciata ricuciono il divario: Upshaw prende in mano la situazione e risponde a un Fernandez scatenato, che però è bravo a confezionare anche un gioco da tre punti (49 - 54). L’Allianz cerca di mantenere la lucidità e ci riesce, mentre Reggio Emilia va in confusione: Peric dalla lunetta dà il vantaggio in doppia cifra a Trieste, poi Poeta a 3’’ dalla sirena segna il 58 - 67. 

Nell’ultimo periodo, succede di tutto: l’Allianz riesce ancora a comandare con la doppia cifra di vantaggio, riuscendo a toccare anche il +13 (65 - 78) con Cooke, ma Reggio Emilia ha un cuore che fa provincia: Johnson Odom e Candi sono i protagonisti del rientro dei padroni di casa, che non lasciano nulla al caso e riescono prepotentemente a rientrare. Negli ultimi due minuti, Jones dà ancora il vantaggio a Trieste sulla’82 - 86, ma Mekel (6/9 da due, 1/1 da tre, 2/3 ai liberi, 7 assist) segna con il fallo; un contropiede di Jones, a 27’’ dalla fine, viene sanzionato con uno sfondamento. A 1’’ dalla fine, Mekel riesce a trovare l’appoggio al tabellone, grazie all’assist di Candi, che vale il +1 conclusivo (87 - 86), un risultato che sa molto di beffa per Trieste, ancora sconfitta in trasferta. 

Il tabellino

Reggio Emilia - Pallacanestro Trieste  87 - 86 (Arbitri: Filippini, Perciavalle e Brindisi, parziali 24-16; 34-35; 58-67) 

Grissin Bon Reggio Emilia: Johnson Odom 5, Fontecchio 7, Pardon 4, Candi 9, Poeta 8, Vojvoda 10, Infante, Soviero ne, Owens 13, Upshaw 14, Diouf ne, Mekel 17. All. Buscaglia

Allianz Pallacanestro Trieste: Coronica ne, Cooke 2, Peric 14, Fernandez 15, Jones 17, Strautins 3, Janelidze ne, Cavaliero 7, Da Ros ne, Mitchell 15, Elmore 3, Justice 10. All. Dalmasson

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

All'Allianz non bastano 15 punti di Fernandez, Trieste beffata all'ultimo tiro

TriestePrima è in caricamento