menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Seconda vittoria consecutiva per l'Unione Sportiva Triestina che supera l'Albinoleffe 2-1

Buona prestazione complessiva della squadra ed esordio positivo per la nuova gestione tecnica affidata a Nicola Princivalli

Per la 26ª giornata del campionato di calcio di serie “C” girone “B” si è disputato al Rocco l’incontro tra l’Unione Sportiva Triestina Calcio 1918 e l’U.C. Albinoleffe. È stata la prima partita di Nicola Princivalli alla guida dell’Unione, dopo le dimissioni rassegnate in settimana da Sannino ed è stata anche la prima vittoria – 2-1 in rimonta – per questa nuova gestione tecnica tutta triestina. In sala stampa un Princivalli molto soddisfatto ha parlato dell’incredibile partita disputata dai ragazzi, che hanno sofferto nei primi dieci minuti, subendo anche una rete ma che sono stati arrembanti nella ripresa e non si sono fermati dopo aver realizzato la rete del vantaggio; è questa la mentalità giusta che devono assumere i ragazzi al Rocco, cercando sempre di imporre il proprio gioco alla ricerca dei tre punti.  Tra le prestazioni individuali da segnalare quella di Lambrughi, sempre più padrone della difesa e del solito Mensah, pungente sulla fascia sinistra ed alla fine anche un positivo Arma che finalmente ha ritrovato la rete dopo un digiuno che durava da troppo tempo.  Al fischio iniziale del signor Feliciani della sezione di Teramo mister Princivalli ha proposto il classico modulo 4-3-3: Boccanera tra i pali e difesa composta da Libutti, El Hasni, Lambrughi e Pizzul; centrocampo con Porcari, Coletti e Bracaletti mentre davanti esterno destro Bariti, esterno sinistro Mensah e punta centrale Arma. Circa 2500 i presenti al Rocco con una decina di tifosi giunti dalla Lombardia.

Nelle battute iniziali l’Albinoleffe è più propositivo e dopo un corner senza esiti va in vantaggio al 6° a causa di un errato disimpegno di El Hasni che si fa soffiare la palla da Montella: il diagonale del numero 10 ospite non lascia scampo a Boccanera in uscita. La Triestina cerca di riorganizzarsi ma è ancora l’Albinoleffe a sfiorare la rete del 2-0 con un colpo di testa di Giorgione che esce di poco alla sinistra di Boccanera. Unione più concreta nei minuti successivi: al 17° trova la rete del pareggio ma l’arbitro annulla per fuorigioco di Arma. I ragazzi di Princivalli cercano di trovare il varco giusto ma gli ospiti si difendono con ordine mentre un paio di sbavature della retroguardia rossoalabardata creano qualche brivido ai tifosi triestini. Al 39° l’Unione trova il meritato pareggio con Arma che salta più alto di tutti e batte Coser con un preciso colpo di testa. Sulle ali dell’entusiasmo la Triestina spinge ancora ma il primo tempo si chiude in parità. Nella ripresa si vede un’Unione determinata anche se El Hasni (giornata storta per lui) si fa ammonire per una plateale trattenuta a centro campo; Al 10° Mensah salta il proprio marcatore sulla fascia sinistra e suggerisce in mezzo un invitante rasoterra che attraversa tutta l’area di porta senza che Arma riesca a toccarla per la deviazione vincente. Il forcing rossoalabardato si concretizza al 14° con la rete di Libutti che raccoglie di testa un cross di Porcari mettendo alle spalle di Coser. Dopo i festeggiamenti per Libutti la Triestina sostituisce El Hasni con Codromaz. La Triestina insiste e potrebbe trovare la terza rete con Porcari al 17° ma il suo diagonale esce di poco. Doppia opportunità per Bracaletti: al 22° un tiro da limite su assist di Arma finisce di poco a lato; ben più ghiotta l’occasione al 28°, questa volta su proposta di Mensah con il tiro che viene parato da Coser ed esce in angolo dopo aver colpito l’incrocio dei pali. Al 34° si rivedono gli ospiti con una girata di testa di  Kouko che si spegne sul fondo. Al 41° la Triestina sostituisce Bracaletti con Acquadro e Porcari con Meduri. Nel finale i ragazzi rossoalabardati stringono le maglie in difesa, contengono gli ultimi attacchi dell’Albinoleffe e conquistano tre preziosissimi punti che al fischio finale vengono accolti dagli applausi convinti della Curva Furlan ma anche della tribuna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

social

Tradizioni del Carso: perché andar per osmize

social

Festa della Donna: le idee regalo per sorprendere chi ami

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento