rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Sport

Integrazione sportiva, il 19 e il 20 dicembre torneo di Showdown

Al Palazzetto di Chiarbola e all'Istituto Rittmeyer si terranno due giornate dedicate alla pratica dello Showdown, strumento di integrazione sportiva per le persone con disabilità visiva. Si giova in due ed impone la parificazione della deprivazione sensoriale visiva per entrambi i giocatori

Lo Showdown, insieme al Torball, è uno dei principali strumenti di integrazione sportiva pensati e diffusi nel mondo delle persone con disabilità visiva ma poco sviluppato nell’ambito territoriale di Trieste a causa della mancata disponibilità dell’apposita attrezzatura e poiché non vi sono appuntamenti dedicati a tale attività. Lo Showdown ha il grande vantaggio di non richiedere spazi di particolari dimensioni per poter essere praticato in quanto il gioco si basa sul confronto tra due giocatori su un tavolo da gioco di dimensioni 3,65 mt per 1,22 mt e pertanto uno spazio di 20-25 mq può essere sufficiente per lo svolgimento sia di allenamenti che di partite ufficiali.

Lo Showdown impone la parificazione della deprivazione sensoriale visiva per entrambi i giocatori, tramite apposite maschere oculari, e questo permette ed agevola il massimo livello di integrazione sportiva tra soggetti normodotati e disabili visivi. Per promuovere tale attività, nelle giornate di sabato 19.12.2015 e domenica 20.12.2015 con orario 10.00-13.00 e 16.00-20.00 presso il Palasport Comunale di Chiarbola e nella giornata di martedì 22.12.2015 con orario 16.00-19.00 presso l’Istituto Regionale Rittmeyer per i Ciechi, si terrà la manifestazione sportiva sotto forma di dimostrazioni libere e di torneo promozionale con tabellone di gara, fasi eliminatorie e fasi finali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Integrazione sportiva, il 19 e il 20 dicembre torneo di Showdown

TriestePrima è in caricamento