Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Sport

Staffetta de Muja 2016, successo e spettacolo: 243 corridori e tante emozioni

Dopo un anno di "pausa", venerdì scorso è ritornata la Staffetta de Muja, con 250 partecipanti. Successo per la manifestazione organizzata dall'Evinrude

Dopo un anno che definiamo sabbatico, il 2015, venerdì scorso è ritornata la tanto attesa nonché apprezzata "Staffetta de Muja", con la nota formula dei 3 frazionisti che si alternavano per un'ora su un percorso di circa 800 metri, disegnato tra le calli del centro storico muggesano.

Fortunatamente il maltempo ha risparmiato i 243 corridori, infatti alcuni siti internet davano possibili addirittura delle grandinate. Invece, per la felicità di partecipanti, spettatori ed organizzatori dell'Evinrude, solo poche gocce sono cadute, con le precipitazioni che sono aumentate solo al termine delle premiazioni.

Tra le 81 squadre, a parte i numerosi amatori/master che popolano la Venezia Giulia, si contavano anche alcuni atleti di spicco, in primis Joyce Mattagliano dell'Atletica Brugnera che nel 2016 è stata capace non solo di vincere il campionato italiano Promesse proprio sugli 800 metri ma, impresa ancora più ardua, con uno splendido 2'04"73 ha stabilito, dopo 25 anni, il nuovo record regionale sulla distanza.

La particolarità di questa gara è che, dopo un primo giro in cui è più facile capire la propria posizione di classifica, già dal secondo diventa un'impresa conoscerla. Alla prima tornata erano appaiati in testa Daniele Torrico della Trieste Atletica ed Halefom Ararse Kebedeu dei Supernatural Sportiamo. Nella seconda frazione Alessandro Maraspin ha portato a condurre questi ultimi, a scapito di un Luka Kafol che ha anche risentito di un periodo di scarso allenamento. Moreno Mandich ha poi consolidato il risultato su Pietro Rai. Pertanto, riassumendo, hanno vinto la "Staffetta de Muja 2016" i Supernatural Sportiamo (Kebedew, Maraspin, Mandich), mentre la piazza d'onore è andata appannaggio della Trieste Atletica (Torrico, Kafol, Rai). Queste sono inoltre state le uniche due formazioni capaci di completare 26 giri. Gli Stimolanti Sportiamo - e qui si può iniziare ad intuire il tema dei nomi assegnati da questa Società - (Zacchigna, Spinelli, Leban) hanno conquistato l'ultimo posto disponibile del podio. Anche in questo caso i principali concorrenti appartenevano alla Trieste Atletica, che si presentava con il nome "Il lungo, il corto e il pacioccone" (Rota, Fonda, Tiberio), ricordando una famosa canzone dello Zecchino d'Oro del 1970. Decisivo il sorpasso di Carlo Spinelli Barrile su Robert Fonda. Al quinto posto assoluto si sono piazzati i "# grossi", prima compagine mista composta da Federico Zamò, Leonardo Pontani e Irene Ferfoglia. Stesso numero di giri, 25, anche per la staffetta maschile dei Sportiamo Jeans (Vecchiet, Boldrini, Silvestri).

Tornando alle miste, hanno completato il podio i "Tris di primi" (Mauri, Pausin, Giacomelli) e i "Corro ergo sum Feat. Running Pitt" (Pitteri, Marchini, Moras).

Tra le donne si sono imposte "L'orada, l'ociada e la sardela" della summenzionata Joyce Mattagliano, che faceva squadra con Margherita Spadaro e Giada Stanissa. Vittoria ma non dominio il loro, infatti a 23 giri hanno concluso anche "Le solite note", ovvero Giulia Schillani, Alessandra Lena e Valentina Bonanni. Una di loro, scherzando, ha detto che l'età di una qualsiasi di queste ultime corrisponde alla somma delle prime tre classificate. Terze arrivate le ragazze della "Fincantieri Atl. Monfalcone rosa" (Doz, Miniussi, Crisci).

La staffetta de Muja ha premiato anche gli over 55, ed in questo caso ha vinto il Cral Poste 2, con Diego Trebian, Gianfranco Milani e Renzo Poiani, mentre in campo femminile si sono imposte le "Putele" Ornella Katunar, Rosalba Madotto e Nelly Calzi.

Infine da segnalare, simpaticamente, la coerenza dei "Spetene che rivemo", capitanati da Alessandra Butti, che sono giunti ultimi. Ad ogni modo ricordiamo che la posizione di classifica conta relativamente, soprattutto in queste manifestazioni, dove il divertimento è messo in primo piano rispetto all'agonismo.

Per chi fosse interessato, le classifiche complete sono disponibili sul sito dell'Evinrude, al seguente link: https://www.euromarathon.it/index.php?option=com_content&view=article&id=29:staffetta-de-muja-2016&catid=40&Itemid=110

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Staffetta de Muja 2016, successo e spettacolo: 243 corridori e tante emozioni

TriestePrima è in caricamento