«Stagione straordinaria» dell'Alma, Cosolini: «Orgoglioso del mio primo "mattoncino"»

«Un lavoro difficile ma serio, con pochi soldi, l'indispensabile sostegno di società locali stimolate dal Comune per ovviare alla mancanza del main sponsor»

Foto di Massimiliano Rossetti

«Straordinaria la regular season della Pallacanestro Trieste Alma e bravi tutti: società, staff, allenatore e giocatori semplicemente super». Così esordisce su facebook l'ex sindaco Roberto Cosolini, che condivide col web quella che definisce «una piccola duplice soddisfazione personale, il mio primo "mattoncino" alla costruzione del progetto».

Il racconto dell'ex sindaco comincia nell'estate del 2013, «dopo una stagione tribolata dal punto di vista economico, con un consiglio di amministrazione dimissionario, Acegas in progressiva doverosa uscita dal ruolo di padre padrone, tifosi preoccupati che facevano colletta, ho chiamato Mario Ghiacci chiedendogli: "vuoi tornare a Trieste? Ma dovrai fare non solo il general manager: anche il presidente perché dobbiamo ricostruire la società"».

«Sappiamo come proseguì - continua Cosolini - con un lavoro difficile ma serio, con pochi soldi, l'indispensabile sostegno di società locali stimolate dal Comune per ovviare alla mancanza del main sponsor per due stagioni e mezzo, risultati progressivi e pubblico sempre più conquistato. Il 23 dicembre 2015 poi ho conosciuto Gianluca Mauro e gli ho fatto una proposta audace. 4 ore dopo Trieste aveva il main sponsor. E adesso godiamoci i play offs».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cappotto, come scegliere il modello giusto in base alla tua silhouette

  • Malore durante l'allenamento in palestra, salvata da un infermiere in pensione

  • Bimbo cammina in fondo alla chiesa, alcuni fedeli "cacciano" lui e la madre

  • Trieste e Vienna sempre più vicine: in arrivo il nuovo collegamento ferroviario

  • Mano pesante del Questore, giù le serrande del Mc Donald's per una settimana

  • Acqua alta sulle rive e piazza Unità, allagamenti anche a Muggia e Grado (FOTO)

Torna su
TriestePrima è in caricamento