Tennis tavolo paralimpico, tre medaglie per il 14enne triestino Matteo Parenzan

Due bronzi e un argento per il triestino militante nel Kras di Sgonico e inserito nei progetti Italia e Tokyo 2020

Dopo l'importante titolo di campione italiano assoluto paralimpico classe 6 conquistato ad aprile 2017, il quattordicenne triestini Matteo Parenzan, militante nel Kras di Sgonico, conquista tre prestigiosi podi con la maglia azzurra agli Europei Giovanili Paralimpici di tennistavolo che si sono svolti a Genova dal 9 al 15 ottobre 2017.

Nelle gare individuali Matteo, dopo aver passato il girone di eliminazione, nei quarti ha avuto la meglio per 3 a 1 sullo svedese Olsson approdando in semifinale dove dopo una lunga battaglia ha ceduto al quinto set allo slovacco Vallach ottenendo così il bronzo

La giornata seguente nelle gare di doppio, a eliminazione diretta, Parenzan ha partecipato insieme all'atleta slovacco Vallach: agli ottavi hanno eliminato il doppio portoghese, nei quarti i quotatissimi (partiti come teste di serie) norvegesi per cedere solo in semifinale alla coppia Montenegro/Danimarca conquistando il bronzo. Nella competizione a squadre Parenzan ha partecipato sempre in coppia con l'atleta slovacco cedendo in finale alla coppia Slovenia/Serbia conquistando l'argento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Matteo Parenzan è inserito nei progetti Italia e Tokyo 2020, si allena quotidianamente nella palestra di Sgonico e partecipa a tutti gli stage della nazionale italiana paralimpica di tennistavolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa nel 2019, il suo cadavere a Miramare sette mesi dopo: la vittima si chiamava Karin Furlan

  • Referendum: Trieste la provincia italiana con la più alta percentuale di no

  • Incidente in galleria Carso: quattro auto coinvolte e strada chiusa

  • Si accascia al suolo in via delle Torri: cinquantenne a Cattinara

  • Diciassettenne scomparsa da giorni in Carso, l'appello della polizia slovena

  • Malasanità: bimba morta in ospedale, Trieste sede neutrale dell'incidente probatorio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento