menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Teatro a Leggio Oggi alla Contrada: "due Gatte Randagie"

La nuova stagione di Teatro a Leggìo degli Amici della Contrada si inaugura con “Due gatte randagie” di Aldo Nicolaj. Oggi, lunedì 22 ottobre 2012, alle ore 17.30, presso il Teatro Orazio Bobbio, si inaugurerà la stagione 2012/13 di “Teatro a...

La nuova stagione di Teatro a Leggìo degli Amici della Contrada si inaugura con "Due gatte randagie" di Aldo Nicolaj.
Oggi, lunedì 22 ottobre 2012, alle ore 17.30, presso il Teatro Orazio Bobbio, si inaugurerà la stagione 2012/13 di "Teatro a Leggio" organizzata dall'Associazione Amici della Contrada.
La scelta per il testo d'apertura è caduta quest'anno su una divertentissima commedia di Aldo Nicolaj, Due gatte randagie.
Dopo il grande successo riscosso la passata stagione con Ex, si è voluto riproporre un nuovo testo del prolifico autore piemontese, che verrà recitato da Elke Burul e Daniela Gattorno. La regia è stata affidata alla stessa Burul, che ormai conta una lunghissima esperienza nel campo delle letture sceniche.

Due gatte randagie va in scena per la prima volta nel 1980 al Teatro all'aperto di Atene e affronta in modo disincantato e graffiante uno dei temi preferiti da Nicolaj, ossia la situazione sentimentale della donna all'interno della società contemporanea. Protagoniste sono Vera e Rita, due amiche "più verso i cinquanta che non verso i quaranta", che decidono di trascorrere assieme una vacanza su un'incantevole isola del Mediterraneo.

Una serie di contrattempi e l'inopportuna dimenticanza nella prenotazione della stanza, costringe le protagoniste a una sistemazione d'emergenza. In uno squallido alberghetto, si vedono costrette a condividere la loro stanza con un giovanotto il quale, oltre a ignorare ostentatamente le due donne, si ostina a girare attorno completamente nudo.

L'atteggiamento del giovane mette in crisi Vera e Rita le quali, se da un lato provano attrazione per il ragazzo, dall'altro si abbandonano a lunghe confidenze che rivelano il completo fallimento sentimentale di entrambe: piantate dai rispettivi mariti, sono passate attraverso innumerevoli e assurde esperienze sentimentali, senza mai riuscire a trovare una vera stabilità. Ma una nuova, incredibile situazione si proporrà alle due quando, scesa la notte, il giovanotto torna a presentarsi loro nella sua provocante nudità?

Come tutte le commedie di Nicolaj, anche Due gatte randagie è caratterizzata da un dialogo rapido e graffiante, che mette in evidenza in modo talora impietoso il tema della solitudine e dei difficili rapporti umani, all'interno di una società spesso crudele e indifferente ai drammi personali.

Aldo Nicolaj originario di Fossano, si è dedicato dapprima all'attività di sceneggiatore e di produttore di trasmissioni incentrate su classici della narrativa adattati per la televisione. In seguito si è avvicinato al teatro, affermandosi in breve tempo come versatile commediografo, apprezzato anche a livello internazionale.

La sua composita opera teatrale, che passa dal simbolismo al neorealismo fino a toccare i colori del surrealismo, del teatro dell'assurdo e della crudeltà, è considerata una delle massime espressioni del teatro italiano del secondo Novecento.

Le sue opere sono rappresentate con successo, oltre che in Italia, soprattutto all'estero, e vantano traduzioni in 25 lingue. Con i monologhi corrosivi e sorridenti dell'autore piemontese si sono cimentate le più grandi attrici europee, a cominciare da Paola Borboni che per prima li ha portati all'attenzione di critica e pubblico.

Autore particolarmente prolifico, Aldo Nicolaj ha scritto una cinquantina di commedie, cui si aggiungono altrettanti monologhi sia per voce femminile che per voce maschile.

Tra le sue opere drammatiche vanno per lo meno ricordate Emilia in pace e in guerra (1958), Gli asini magri (1960), Farfalla... farfalla (1967), Classe di ferro (1974), Amleto in salsa piccante (1989), Mai stata sul cammello? (1996).

L'ingresso alla lettura è riservato ai soci degli Amici della Contrada. Le sottoscrizioni all'Associazione possono essere rinnovate presso il Teatro Orazio Bobbio il giorno stesso della manifestazione, dalle 16.00 alle 17.00. La quota associativa è di euro 18 (15 per gli abbonati alla Contrada e 10 per chi presenta un nuovo socio).
Informazioni: 040.390613; info@amicicontrada.it; www.amicicontrada.it.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento